Genova, mancano i professori e la preside chiede ai genitori di insegnare: «Dateci una mano»

«Abbiamo ricevuto tante email Posso solo dire che tanto entusiasmo fa bene a una realtà come la nostra»

Lunedì 17 Gennaio 2022
Genova, mancano i professori e la preside chiede ai genitori di insegnare: «Dateci una mano»

Troppi professori assenti tra malattia, congedi, contagi da Covid o figli in quarantena all'istituto comprensivo di Bogliasco, Pieve e Sori (Genova). La preside Enrica Montobbio però non si arrende alla chiusura per mancanza d'insegnanti. Prima tenta con le supplenze, graduatorie esaurite, infine si rivolge direttamente ai genitori lanciando un appello sul registro elettronico: «Dateci una mano e occupate le cattedre fino a quando non rientreranno i titolari». Lo riporta Il Secolo XIX. Un "sos cattedre" a cui hanno già risposto mamme e papà di asilo, elementari e medie pronti a far fronte all'emergenza. 

 

Leggi anche > Bianchi: «Semplifichiamo i certificati post-contagio»

 

«Abbiamo ricevuto tante email e suppongo che da oggi arriveranno anche tante telefonate. Valuteremo tutti, ma chiameremo chi è in possesso dei titoli richiesti per aspirare a una supplenza. Posso solo dire che tanto entusiasmo fa bene a una realtà come la nostra», ha detto la preside al Secolo XIX.

 

I requisiti per insegnare all'asilo e all'elementari sono «laurea magistrale (o triennale) in Scienze della formazione primaria o dell'infanzia, diploma di maturità magistrale o di scuola magistrale conseguito prima e dopo il 2003, laurea magistrale (o triennale) in materie umanistiche e scientifiche che diano accesso all'insegnamento o in pedagogia, sociologia e affini». Per salire in cattedra alle medie, occorre «una qualsiasi laurea magistrale o triennale che consenta l'accesso all'insegnamento, prescindendo dai 24 crediti formativi universitari per i concorsi».

Ultimo aggiornamento: 22:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci