Vaia, ecco i soldi ai privati: ripartiti i primi 25 milioni di euro /A chi vanno

PER APPROFONDIRE: privati, soldi, vaia
Vaia, ecco i soldi ai privati: ripartiti  ​i primi 25 milioni /A chi vanno

di Alda Vanzan

VENEZIA - Tempesta Vaia, arrivano i soldi anche per i privati. Non tutti, perché a fronte di 70 milioni euro di contributi riconosciuti a chi ha subito danni alla propria abitazione o alla propria azienda, da qui a fine anno ne saranno erogati “solo” 25 milioni. L’elenco completo dei beneficiari con il relativo contributo è da oggi consultabile sul sito del nostro giornale www.gazzettino.it (vedi allegati in fondo all'articolo).

E gli altri? Gli altri privati e le altre aziende che hanno presentato domanda di ristoro dei danni subiti e ai quali andranno complessivamente i 45 milioni di euro, dovranno aspettare che materialmente arrivino i soldi da Roma. E, quindi, se non ci saranno intoppi, l’anno prossimo. Mentre questa prima tranche di domande sarà liquidata entro la fine del 2019. 


BENEFICIARI, I NOMI DI IMPRESE E PRIVATI
ALLEGATO 1
ALLEGATO 2
ALLEGATO 3
ALLEGATO 4
ALLEGATO 5


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 9 Ottobre 2019, 06:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Vaia, ecco i soldi ai privati: ripartiti i primi 25 milioni di euro /A chi vanno
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-10-09 08:25:01
Al di là del fatto che è un atto meritorio dare la possibilità di ricostruire la casa (ma si deve controllare venga fatto) e far rinascere l' azienda ( e si deve controllare che non vi siano i soliti furbetti che scappano) trovo che sia ora che le istituzioni finiscano di dare a pioggia denaro pubblico. Non sarebbe meglio che tutti fossimo assicurati? o che nel caso delle aziende fosse un prestito e non denaro a perdere? Non ditemi che sarebbe un favore alle assicurazioni perchè sono nate per questo.Si crea un pericolosissimo circolo vizioso in quanto per qualunque motivo qualcuno si metterebbe in coda per ottenere il risarcimento pubblico. I presidenti di regione che partono con la richiesta di risarcimento della calamità naturale: si può capire se sia implicato un bene pubblico ma non uno privato. Le colture distrutte: gli imprenditori si assumono il rischio di impresa e si assicurano o si fanno tutelare dallo stato con costi pubblici? Sarebbe ora di cambiare questo stato di cose. Altrimenti non si lamentino che pagano più tasse perchè sarebbe una compensazione di ciò che ricevono a pioggia . Nturalmente il pensionato contribuisce alla loro eventuale ricostruzione
2019-10-09 08:08:04
Vedo sugli allegati , parecchi euro assegnati ad ENEL Distribuzione che giustamente li ha ricevuti per il ripristino delle linee elettriche . Mi chiedo se ENEL e Comuni , visto il disastro , abbiano approntato un piano per togliere le linee dai luoghi inopportuni (tipo zone boscate) e posizionarle o interrarle in luoghi migliori
2019-10-09 09:03:33
beh! Mi sembra che il 90% dei soldi (i primi 25 milioni) vada ad ENEL che non fa propriamente parte del privato. Agli altri restano le briciole.
2019-10-09 14:12:18
Soldi ripartiti ... poi per l'erogazione è altra faccenda, lunga e complicata!