Napoli, i medici litigano e il paziente muore soffocato dalla pizza

Lunedì 20 Maggio 2019
15

NAPOLI - Una tragedia sì è consumata a Napoli al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo. Un uomo di 54 anni è morto soffocato da un pezzo di pizza andato di traverso.  Assurda fine di M.D.G. un uomo di 54 anni giunto sabato sera, poco prima della mezzanotte, al pronto soccorso dell'ospedale San Paolo. Un evento drammatico che sembra coinvolgere i sanitari dell'ospedale per presunti ritardi nella esecuzione delle manovre salvavita. Responsabilità che saranno accertate dall'autorità giudiziaria che ha avviato un'indagine dopo la denuncia presentata dai familiari dell'uomo. I carabinieri ieri mattina, su disposizione dell'autorità giudiziaria, hanno provveduto al sequestro della salma e della cartella clinica in vista dell'autopsia che sarà effettuata presumibilmente nel corso della settimana. Ciro Verdoliva, commissario straordinario della Asl Napoli 1, a propria volta ha immediatamente avviato una formale ispezione interna e inviato un'apposita segnalazione ai carabinieri del Nas.

 

 

Ultimo aggiornamento: 13:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA