Martedì 18 Dicembre 2018, 09:37

Tangenziale di Agordo, addio lunghe code: aperto il tratto che evita il centro

PER APPROFONDIRE: agordo, code, nuovo tratto, tangenziale
Tangenziale di Agordo, addio lunghe code: aperto il tratto che evita il centro

di Dario Fontanive

AGORDO (BELLUNO) - Il tempo delle interminabili code, già ridotte con il primo stralcio aperto nel 2012, dovrebbe essere finito per le migliaia di turisti che ogni anno raggiungono l'Agordino e le sue meraviglie naturalistiche, oltre agli apprezzati caroselli sciistici. Certo, resta la strozzatura di Cencenighe, ma questa è un'altra storia. Ieri, alla presenza del governatore veneto, Luca Zaia, è stato aperto il secondo stralcio della regionale 203 Agordina che supera completamente l'abitato di Agordo. Un tratto di circa 800 metri che da Ponte Alto, alle porte di capoluogo agordino, porta in località Polane innestandosi nel ramo del primo stralcio Polane-Taibon. In tutto quattro chilometri, circa, che tagliano completamente fuori Agordo, ovvero la grande strozzatura che per decenni ha fatto penare gli automobilisti, specie negli affollati fine settimana.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tangenziale di Agordo, addio lunghe code: aperto il tratto che evita il centro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-12-18 15:23:40
dicevano così anche quando hanno fatto tutte le altre tangenziali in tutti gli altri paesi. poi si sono accorti che in centro si viveva meglio senza tutti quei mezzi che passavano senza fermarsi.
2018-12-18 15:48:44
Prosecco e tiramisù assicurato anche stavolta. Ma non ha niente da fare dalla mattina alla sera il presidente di una giunta regionale? ma quanto ci costa questo assenteista?
2018-12-18 18:36:01
Era ora!!! Finalmente in centro ad Agordo si respirerà.
2018-12-18 11:47:48
Allora apposta passero' per il centro...come quando passando in Primiero evito la circonvallazione per ripassare con calma e fermarmi nei centri a far provvista . Pure le scalette di Primolano, ridiventate tre anni fa obbligatorie, sono un tuffo nei ricordi.Le localita' turistiche non sono solo dove ci sono impianti e neve griffata.
2018-12-18 13:17:58
…è già. Il nick ricorda uno splendido spizzòn agordino e “un tuffo nei ricordi con fiat 128 sport coupè grigia” (ma potrei anche sbagliarmi).