Rimesso in libertà dopo la doppia aggressione a un anziano e un agente

PER APPROFONDIRE: aggressione, libero, marghera, tunisino
Rimesso in libertà dopo la doppia  aggressione a un anziano e un agente

di Davide Tamiello

MARGHERA - L'hanno portato in caserma, l'hanno denunciato a piede libero e subito dopo rimesso in libertà. A quel punto, il 30enne tunisino responsabile della brutale aggressione in piazza Mercato a un 62enne di Marghera, responsabile a suo dire di non avergli offerto una sigaretta, ne ha combinata un'altra. Con un piede fuori dal comando di polizia, si è girato verso un agente (fuori servizio) e l'ha colpito con un pugno in faccia a tradimento. Quindi: nuovo iter e nuova denuncia, per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Concluse le formalità di rito, il giovane nordafricano è stato rilasciato.

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Aprile 2018, 09:23






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rimesso in libertà dopo la doppia aggressione a un anziano e un agente
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 48 commenti presenti
2018-04-11 13:19:13
Sarebbe bello che il 62enne e il poliziotto "consegnassero" al giudice quanto hanno ricevuto dal tunisino... per poi, eventualmente, pretendere lo stesso trattamento giudiziario.-
2018-04-11 12:11:35
Cosa bisogna che faccia questo delinquente per essere ficcato in galera? Ma che razza di leggi abbiamo che impediscono di rispedirlo lampo e stampo al suo paese?!
2018-04-11 12:42:09
Ho capito bene? Questo energumeno ha massacrato di pugni un 62 enne per futili motivi e non è stato ingabbiato. Poi, non contento, ha sferrato un pugno in faccia a un poliziotto, e ancora non è stato ingabbiato ma anzi è stato rilasciato. Ma per finire in prigione cosa bisogna fare in questo paese? Un genocidio? E perchè questi ceffi, peraltro sempre già conosciuti alle forze dell'ordine quindi con precedenti e quindi dei delinquenti, combinano di tutto e sono poi sempre a piede libero mentre se io o un altro comune cittadino italiano facessimo le stesse cose avremmo la certezza della pena? Ma quando fanno le leggi gli addetti ai lavori sono ubriachi? L'unica altra spiegazione che mi viene in mente è che non siano per nulla ubriachi ma che anzi dietro a leggi talmente assurde ci sia un piano ben preciso, in piena fase di attuazione.
2018-04-11 11:21:52
Da non crederci...siamo sicuri? Se cosi' fosse per favore date il nome e cognome di chi l'ha rilasciato, va denunciato!
2018-04-11 13:08:25
in Tunisia abbassano la testa se incrociano un agente, ma in qualunque parte del mondo verrebbe punito e incarcerato, avanti c'e' posto...qui in Italia siete al sicuro e LIBERI...