Sabrina Paravicini, sui social il racconto della malattia: «Dodici mesi di paura, solitudine e amore»

Mercoledì 23 Settembre 2020
foto

Ha raccontato la sua battaglia su Facebook, oggi arriva in libreria con la storia di un anno difficile, scandito dalla malattia. Sabrina Paravicini, celebre nel ruolo di Jessica Bozzi in un medico in famiglia, devolverà il ricavato della vendita di "Fino a qui tutto bene" alla ricerca contro i tumori. «Per me gli ultimi dodici mesi sono stati la diagnosi, la paura, la cura, gli amici di chemio, il film, i capelli persi e poi ricresciuti, la fatigue, la solitudine che diventa un “pieno”ma sopratutto l’amore. L’amore di Nino, l’amore per Nino e grazie a questo amore ho ritrovato quella Sabrina che mi ero persa per strada». Il riferimento è al figlio, affetto dalla sindrome di Asperger e con lei sul set nel documentario “Be Kind – Un viaggio gentile all’interno della diversità”.

Sabrina Paravicini, sui social il racconto della malattia: «Avevo dolore solo a respirare, ora finalmente sono libera»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA