Stati Uniti, rallentano le vaccinazioni: a rischio obiettivo Biden del 4 luglio

Martedì 8 Giugno 2021
Stati Uniti, rallentano le vaccinazioni: a rischio obiettivo Biden del 4 luglio

Negli Stati Uniti il ritmo delle vaccinazioni nelle ultime settimane è rallentatno, mettendo a rischio l'obiettivo dichiarato da Joe Biden di avere il 70% della popolazione adulta con almeno una dose entro il 4 luglio. Il traguardo in realtà non è lontanissimo, ma con questi numeri in meno di un mese il target non dovrebbe essere raggiunto. Secondo le stime dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) ora oltre il 63% degli adulti ha fatto almeno una dose di vaccino, ed oltre 52% è completamente immunizzato. Ma rispetto ai record di vaccinazioni registrati ad aprile, quando sono state raggiunte anche 3,4 milioni di immunizzazioni al giorno, ora la media giornaliera è scesa sotto un milione al giorno, secondo una stima del Washington Post. Anche se ormai da settimane le vaccinazioni sono aperte a tutti gli americani dai 12 anni in su. Per raggiungere l'obiettivo di Biden, prosegue l'analisi del Post, si devono ancora vaccinare con la prima dose in meno di mese 18 milioni di adulti.

Un obiettivo che potrebbe non essere centrato, se si continuerà la progressiva riduzione delle persone disposte a vaccinarsi che si sta registrando in tutti gli Stati, dove il ritmo delle vaccinazioni è diminuito dei due terzi. Il Post poi evidenzia che ci sono alcuni stati, soprattutto nel sud e nel mid west, dove la situazione è peggiore: in Utah, Oklahoma, Montana, South e North Dakota e West Virginia ora si vaccinano solo 15 su 10mila persone, ed in Alabama la percentuale è scesa a 4 ogni 10mila. Al lato opposto vi sono 13 stati virtuosi che hanno già raggiunto il 70% dell'obiettivo di Biden, ed altri 15 che sono al 60%, e quindi sulla buona strada per centrarlo entro il 4 luglio, giorno della festa dell'Indipendenza che quest'anno Biden ha detto di voler celebrare anche come 'indipendenza dal virus'. Mentre sono sei gli stati del sud e del mid west che sono al 50% e difficilmente arriveranno al 70%. Il virologo Anthony Fauci ha recentemente spiegato come negli Stati Uniti le persone che volevano vaccinarsi lo hanno fatto: «siamo rimasti con un gruppo di persone per le quali abbiamo bisogno di messaggeri fidati che spieghino loro perché è cruciale vaccinarsi per loro stessi e per le loro famiglie», ha detto il direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases.

Ultimo aggiornamento: 16:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA