India, a Sabarimala ammessi 25mila pellegrini al giorno: il governo allenta le restrizioni

Venerdì 8 Ottobre 2021
India, a Sabarimala ammessi 25mila pellegrini al giorno: il governo allenta le restrizioni

Al tempio di Sabarimala, in Kerala (India), sono oggi 25mila i pellegrini ammessi ogni giorno invece dei mille del 2020. La rituale salita al monte in cima al quale si trova l'altare dedicato al dio hindu Ayappa, ritenuto «celibe» dai devoti, inizierà ai primi di novembre e durerà sessanta giorni. Dopo una riunione presieduta da Pinarayi Vijayan, governatore dello stato, le autorità hanno informato che tutti i fedeli dovranno comunque registrarsi sulla piattaforma online attiva già dal 2020, e che nessuno potrà fermarsi negli ostelli della zona.

Negli ultini due mesi, il Kerala aveva registrato molti più contagi da Covid19 rispetto agli altri, attribuiti dagli esperti a problemi organizzativi e al rallentamento della vaccinazione, per la scarsità di dosi di vaccino; la situazione è migliorata nelle ultime settimane e ha consentito l'allentamento dei parte delle precedenti restrizioni. Nel 2018, con una sentenza definita storica, la Corte Suprema indiana aveva consentito l'accesso all'altare di Sabarimala anche alle donne, ma da allora poco meno di una decina di donne è riuscita ad esercitare questo diritto, cancellando una proibizione secolare. 

Ferrara, No vax muore di Covid: si era curato a casa con telemedicina e vermifughi

Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre, 11:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA