Francia, ancora antisemitismo: profanato cimitero ebraico in Alsazia Macron: «Li puniremo»

PER APPROFONDIRE: antisemitismo, cimitero, ebraico, francia
Francia, ancora antisemitismo: profanato cimitero ebraico in Alsazia Macron: «Li puniremo»
Profanato in Francia il cimitero ebraico di Quatzenheim, a una ventina di chilometri da Strasburgo. Il nuovo atto antisemita in Francia avviene a poche ore dalla manifestazione di questa sera, come riporta il Comune della cittadina alla radio France Info. Questa sera a Parigi e in altre città della Francia, mobilitazione dopo la recrudescenza di azioni antisemite nel paese. 

Gilet Gialli, il filosofo Finkielkraut dopo le offese antisemite: «Ho sentito odio assoluto»    


MACRON
«Ci saranno degli atti, delle leggi, li puniremo. Chi ha fatto questo non è degno della Repubblica». Con il capo coperto da una kippah, il presidente francese Emmanuel Macron ha vistato il cimitero ebraico di Quatzenheim, in Alsazia, dove la notte scorsa sono state profanate una settantina di tombe. «Sono venuto qui per testimoniare della solidarietà della nazione, del nostro senso di vergogna, della nostra determinazione a lottare contro l'antisemtismo in tutte le sue forme», ha detto ancora il presidente, arrivato nel cimitero assieme al ministro dell'Interno Christophe Castaner.

Il presidente, riferiscono i media francesi, ha ascoltato in silenzio la preghiera per i defunti pronunciata dal gran rabbino di Francia Haim Korsia e ha poi deposto un sasso su una delle tombe profanate, come vuole la tradizione ebraica. Macron ha anche lasciato una rosa bianca sotto il memoriale per i deportati. Il presidente si è infine intrattenuto con diversi esponenti della comunità ebraica locale presenti nel cimitero.

CONTE
«In questa Europa, e in quella che stiamo costruendo per le generazioni future, non può esserci spazio per l'antisemitismo. Combatterlo ovunque e in tutte le sue forme è nostro dovere. Alla Francia e alla comunità ebraica francese tutta la solidarietà del Governo italiano». Lo scrive in un tweet il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, riguardo la vicenda delle tombe profanate in un cimitero ebraico.


 


IL MINISTRO ISRAELIANO GALLANT
«Condanno fermamente l'antisemitismo in Francia e faccio appello agli ebrei: rientrate a casa, immigrate in Israele». Lo ha detto su twitter il ministro dell'immigrazione israeliano Yoav Gallant dopo gli ultimi atti di antisemitismo. «La profanazione delle tombe nel cimitero ebraico in Francia - ha aggiunto - ricorda i giorni bui della storia del popolo ebraico». Il premier Benyamin Netanyahu aveva già fatto un appello analogo dopo gli attentati del gennaio 2015 a Parigi.



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 19 Febbraio 2019, 12:15






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Francia, ancora antisemitismo: profanato cimitero ebraico in Alsazia Macron: «Li puniremo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-02-20 14:44:40
Chiunque compia atti simili e' un cretino. Inutile aggiungere altro.
2019-02-20 12:30:23
devastare un cimitero, mah... ok, d'accordo che per qualcuno un cimitero è un posto come un altro, ma perché non vanno allora a devastare i loro di cimiteri!
2019-02-20 10:10:52
Notizia che andrebbe messa in prima pagina. Tutti dicono e condannano giustamente l'antisemitismo, ma questi "antisemiti" sono Francesi di Francia (e non lo credo) o sono mussulmani di Francia? Ma questo non si puo dire, vero? Perche cosi nascerebbe un problema. Meglio gridare al lupo senza dire lupo. Il Grande Marcon, che uomo.
2019-02-21 09:24:37
credo che gia'"secoli fa" gli Algerini(altre colonie?) fossero del tutto parificati ai cittadini Francesi. Già il 14 luglio 1865 Napoleone III attribuì il diritto alla nazionalità francese (su domanda) a tutti gli indigeni algerini tra le proteste dei coloni