Arabia Saudita, abolita la segregazione delle donne nei ristoranti

Lunedì 9 Dicembre 2019
Arabia Saudita, abolita la segregazione delle donne nei ristoranti: non c'è più l'obbligo di ingressi separati
2

L’Arabia Saudita ha abolito gli ingressi separati per uomini e donne nei ristoranti. Lo annunciano le autorità di Riad. Non sarà più obbligatorio avere due ingressi, uno per gli uomini e uno per donne e famiglie, che finora erano la norma. Da oggi saranno i proprietari degli esercizi a decidere se mantenerli oppure no. Un altro passo in avanti nell’abolizione delle discriminazioni nei confronti delle donne promossa dal principe ereditario Mohammed bin Salman. In ossequio al divieto d’incontro in luoghi pubblici fra uomini e donne che non siano familiari, i ristoranti e i locali pubblici finora osservavano una rigida segregazione, con sale e ingressi separati. Al Jazeera scrive che non è tuttavia chiaro se uomini e donne potranno sedere agli stessi tavoli all’interno dei ristoranti, e aggiunge che la misura non è obbligatoria, e che quindi potrebbe esserci qualche ristoratore che preferisce mantenere la rigida separazione. 

A partire dalla fine del 2017 sono state abolite una serie di norme discriminatorie: il divieto alla guida di automobili, nel giugno del 2018, poi l’obbligo di aver il permesso del “custode” per viaggiare all’estero, infine l’obbligo di essere accompagnata da un maschio della famiglia nei soggiorni in albergo all’interno del Regno.

Ultimo aggiornamento: 17:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci