Covid, Bolsonaro: «Brasile tra i Paesi con minor numero di morti». E attacca la stampa

Giovedì 10 Giugno 2021
Covid, Bolsonaro: «Brasile tra i paesi con minor numero di morti»

Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, ha affermato oggi che il suo Paese ha uno dei tassi più bassi al mondo in morti da coronavirus per milione di abitanti, basandosi sul fatto che i numeri divulgati dai governi statali e dalla stampa sarebbero a suo dire «sovrastimati». «Sì, ci sono state notifiche eccessive di morti in Brasile», ha ribadito Bolsonaro per il terzo giorno consecutivo. «Secondo gli studi, l'eccesso di segnalazioni può raggiungere il 45%: dimostreremo che il Brasile ha uno dei tassi di mortalità più bassi per milione di abitanti», ha affermato il leader di estrema destra, da molti definito un negazionista del virus.

Adria riparte dall'emergenza Covid con "Hop Hop" festival dello street food

 

Secondo Bolsonaro, l'aumento totale dei decessi nel 2020 si deve al fatto che la morte di persone affette da altri disturbi è stata attribuita al Covid. Il presidente della Repubblica ha quindi assicurato di conoscere molte persone i cui parenti sono stati segnalati come vittime del coronavirus, quando in realtà sarebbero morti per altre cause. Per Bolsonaro, la manipolazione dei dati è stata ordita da alcuni governatori interessati a ricevere più fondi federali per far fronte alla crisi sanitaria. Per questo ha promesso di premere per avviare un'indagine approfondita. 

Ultimo aggiornamento: 11 Giugno, 10:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA