Flat Tax partite Iva, sotto i 65 mila euro resta il regime forfettario

Flat Tax partite Iva, sotto i 65 mila euro resta il regime forfettario
Le forfettizzazioni per le partite Iva che godono della flat tax al 15% restano. Lo ha spiegato il viceministro all'Economia, Antonio Misiani, all'assemblea di Confesercenti dove è intervenuto anche il premier Conte

Stretta Pos rinviata, Conte: nessun ricatto, ho deciso io. Alla Ue chiariremo tutto

Per la flat tax al di sotto dei 65 mila euro «ha prevalso la scelta di assoluto buonsenso di proseguire con il regime forfettario di determinazione dei costi per semplificare la vita dei contribuenti», ha detto Misiani. «Abbiamo ascoltato il mondo delle partite iva, ci siamo confrontati con loro» e abbiamo fatto «una scelta di buonsenso e di equilibrio».

Quanto al rinvio della stretta sul Pos Misiani a Radio anch'io (Rai Radio1) ha sottolineato: «Noi vogliamo fare un grande piano di modernizzazione per accompagnare gli italiani ad usare sempre di più la moneta elettronica. L'uso comporta delle commissioni. Noi vogliamo azzerarle, prima che entri in vigore l'abbassamento della soglia dei contanti». Prima di luglio? «È ragionevole farlo - ha risposto -. C'è un confronto già in atto con il sistema bancario per abbassare drasticamente le commissioni». Dunque, «entro luglio riusciremo ad abbattere significativamente» e «contestualmente avviare un percorso di riduzione della soglia del contante e le sanzioni per chi rifiuta l'uso della carta di credito, costruendo un sistema coerente fatto di incentivi e disincentivi».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 22 Ottobre 2019, 12:15






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Flat Tax partite Iva, sotto i 65 mila euro resta il regime forfettario
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti