Istat: vendite al dettaglio a novembre, vola l'e-commerce e la grande distribuzione

Lunedì 13 Gennaio 2020
Continuano a crescere le vendite al dettaglio, nonostante un lieve calo a novembre. Hanno segnato, infatti, nel mese di novembre una leggera flessione dello 0,2% rispetto a ottobre, ma su base annua si è verificato un nuovo aumento pari allo 0,9%. Secondo i dati rivelati dall'Istat nel complesso dei primi undici mesi del 2019 le vendite risultano in aumento dello 0,7% a confronto con lo stesso periodo del 2018, sia in valore che in volume.

Guardando ai diversi settori, posto che l'alimentare è salito del 2,2% su base annua, l'Istat nota «variazioni tendenziali eterogenee tra i gruppi di prodotti». Gli aumenti maggiori riguardano la profumeria (+3,8%) e l'arredamento (+2,2%). Le flessioni più marcate invece si evidenziano per i farmaci (-2,7%) e la voce «foto-ottica e pellicole, supporti magnetici, strumenti musicali» (-1,2%).

Vola l'e-commerce, ma vanno male i piccoli neegozi. Quest'ultimi, infatti, hanno archiviato un altro mese in rosso.  Su base annua le vendite al dettaglio sono scese dell'1,4% mentre sia la grande
distribuzione che l'online hanno fatto guadagni (rispettivamente +3,3% e +4,1%). LIstituto di statistica spiega come l'andamento positivo sia «limitato» ai big e all'e-commerce, «settori per i quali si amplia la divergenza rispetto alla distribuzione tradizionale». Quanto al web, l' Istat precisa che l'incremento
«più modesto» a confronto con il 2018 risenta «probabilmente della stabilizzazione» delle vendite legate al Black Friday.  Ultimo aggiornamento: 12:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA