BLOG
Mondo ovale di Antonio Liviero e Ivan Malfatto

Tour dell'Italia in Giappone, l'unco risultato accettabile sono due vittorie nei test

Dichiarazioni degli azzurri sul tour in Giappone, che dopo l'ampia vittoria nell'esordio 52-19 contro gli Yamaha Jubilo (squadra del campionato giapponese)  in un match di rodaggio arriva i prossimi due sabati al momento della verità con i due test-match.

Conor O'Shea (ct): "Abbiamo selezionato una squadra molto forte. Con l'aumento della profondità della rosa della Nazionale e della competizione interna siamo davvero certi di poter iniziare a scalare la vetta a livello internazionale"  (2 maggio)
"In questo tour sarà importante non solo essere competitivi, siamo qui per vincere e vogliamo farlo nei due test contro il Giappone" (25 maggio)

Leonardo Ghiraldini (capitano): "Abbiamo lavorato molto in questi due anni, ora è arrivato il momento di mettere un po' di pressione a noi stessi e tradurre in risultati questo impegno " (1 giugno)

Tommaso Allan (apertura): "Siamo qui per continuare il percorso di crescita, mettere in campo il nostro miglior rugby e battere il Giappone, non può esserci altro obiettivo" (5 giugno).

 Morale: un risultato diverso dalla vittoria 2-0 della serie giapponese sarebbe un obiettivo non raggiunto e una delusione. L'ennesima dell'Italrugby. Parola di azzurri (Ivan Malfatto)

Martedì 5 Giugno 2018, 12:44
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti