BLOG
Mondo ovale di Antonio Liviero e Ivan Malfatto

Neanche un arbitro italiano alla Coppa del mondo: dov'è la crescita?

Neanche il tempo di gioire per il passo avanti della storica qualificazione del Benetton Treviso ai play-off di Pro 14, dopo nove anni di partecipazione, che l'Italia del rugby deve rammaricarsi per il passo indietro (l'ennesimo) a livello internazionale.

Tra i 12 arbitri, 7 assistenti e 4 television match officers che dirigeranno le gare della Coppa del mondo di rugby in Giappone non ci sarà nessun italiano. Nel 2015 c’era come assistente Marius Mitrea (ora escluso pare anche dalla fasi finali del Pro 14). In passato erano andati al Mondiale Cadamuro (1991), Giacomel (1995), Damasco e De Santis (nel 2011). Tra i 23 selezionati «per merito e forma e dopo un comprensibile processo», come dice Antony Buchanan chiarman del comitato di selezione di World Rugby, ci sono fischietti di 9 nazioni. Tutte le big tranne Italia e Scozia, più il giapponese Shuhei Kubo,  padrone di casa. Per Nigel Owens (Gal) e Wayne Barnes (Ing) sarà il 4° mondiale; per Pearce (Ing), Raynal (Fra), O’Keeffe (Nzl), Berry e Gardner (Aus) il 1° da arbitri. La Francia con 4 selezionati è il Paese guida negli arbitri, l’Inghilterra con 6 compresi assistenti e tmo. 

L'Italia è passata dai due arbitri del 2011 (Carlo Damasco assistente, Giulio De Santis tmo addirittura della finale) e uno del 2015 (Mitrea assistente), a zero di Giappone 2019. Un caso, o il frutto della negativa politica della Federazione italiana rugby anche qui, come nella Nazionale (20 sconfitte di fila al Sei Nazioni), nel bilancio federale (4 passivi negli ultimi 6 esercizi), nello sviluppo geografico (sotto Roma il nulla, o quasi), nel campionato (più che di Eccellenza, nome finalmente cambiato, di Decadenza) e ini altri settori. Ricordiamo che da qualche anno la Fir ha di fatto tolto l'autonomia al settore arbitrale, facendolo dipendere praticamente dal tecnico dell'alto livello, Franco Ascione.

Se la crescita del movimento arbitrale è uno degli indici di salute e di crescita del movimento rugbistico nel suo complesso, questa notizia parla da sola. Ecco i 23 selezionati da World Rugby per la Coppa del mondo.

Arbitri (12): Wayne Barnes, Luke Pearce (Ing), Jérôme Garcès, Romain Poite, Pascal Gaüzère, Mathieu Raynal (Fra), Nigel Owens (Gal), Jaco Peyper (Saf), Ben O’Keeffe, Paul Williams (Nzl), Nic Berry, Angus Gardner (Aus) – 457 tests come arbitri

Assistenti (7): Matthew Carley (arbitro di riserva), Karl Dickson (Ing), Andrew Brace (Irl), Brendon Pickerill (Nzl), Federico Anselmi (Arg), Shuhei Kubo (Gia), Alex Ruiz (Fra) – 130 tests come assistenti

Tmo (4): Graham Hughes, Rowan Kitt (Ing), Ben Skeen (Nzl), Marius Jonker (Saf) – 217 tests come tmo.
(Ivan Malfatto)

Martedì 7 Maggio 2019, 20:51
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti