​Interessi sbagliati, banca condannata
e pignorata dal cliente per 2 milioni

Domenica 28 Settembre 2014 di Luca Ingegneri
3
PADOVA - Si era trattenuta indebitamente ingenti somme di denaro di spettanza della correntista. Banca Antoniana Popolare Veneta, oggi Monte dei Paschi Siena Spa, è stata condannata a risarcire l’ex cliente con 1.585.943 euro, oltre ad interessi e spese legali.



La sentenza del Tribunale civile di Padova (giudice Manuela Elburgo) riconosce le ragioni di un’azienda padovana del terziario commerciale che aveva chiuso i conti con la banca nell’agosto 2002, dopo un rapporto ventennale. Banca Antonveneta era accusata di aver applicato al cliente interessi e spese non dovuti. Oggetto del contendere era una particolare clausola contrattuale.



Antonveneta sosteneva la corretta applicazione, con cadenza trimestrale, degli interessi debitori e della commissione di massimo scoperto per il fido accordato alla società.



Ultimo aggiornamento: 30 Settembre, 07:22