Sposa una 15enne e la porta ​in Veneto: violentata per 5 anni

Matrimonio in Bangladesh
VICENZA - L’immigrato del Bangladesh R.R.H. di 31 anni ieri è stato rinviato a giudizio dal giudice Cristina Arban per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale aggravata. Come riporta il Giornale di Vicenza quando l’asiatico nel 2008 aveva 22 anni sposò in Patria con ritmo islamico, in un matrimonio stabilito dalle famiglie, una connazionale di 15 anni, per portarla poi in Italia, a Vicenza prima e Roma poi. Un matrimonio non riconosciuto valido in Italia per la giovane età della sposa. Nel 2013 la ragazza con l’aiuto delle forze dell’ordine riuscì a lasciare il marito e rifarsi una nuova vita, dopo 5 anni di matrimonio da incubo, da quanto denunciato dall’interessata. Per un lustro la giovane donna sarebbe stata maltrattata e violentata dal marito, obbligata a rapporti sessuali sin da minorenne, costretta a vedere film pornografici per imitare le attrici hard e sarebbe stata picchiata e offesa ripetutamente. R.R.H che ora vive a Ravenna il prossimo 9 novembre dovrà presentarsi in tribunale a Vicenza per rispondere delle accuse.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 17 Maggio 2018, 10:33






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sposa una 15enne e la porta ​in Veneto: violentata per 5 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 35 commenti presenti
2018-05-18 15:31:03
Ecco un altro che non è Padano ma diversamente francese
2018-05-18 14:10:20
Elisuccia segna anche questo che non è Padano ma francese come te
2018-05-18 09:05:57
E al confine nessuno si è accorto che la ragazzina aveva 15 anni e non era accompegnata da un famigliare, ma dal marito? Tanti documenti e poi nessuno controlla la sostanza...
2018-05-18 08:20:13
per forza che poi fanno "troppe bocche da sfamare" [mantenuti da ...] QUELLI si sposano a 15 anni e con "RITMO" Islamico...
2018-05-18 07:26:07
Egregio sig. Direttore la pubblicazione di questi articoli non aggiunge propio niente all’informazione anzi serve solo a suscitare insofferenza verso questi immigrati del tutto indesiderati. Il problema è sempre il solito chi viene in italia non ci pensa propio a rispettare le nostre leggi e i nostri giudici sono estremamente tolleranti verso queste persone. Non intendo poi minimamente entrare nelle attività sessuali di quelle che vengono considerate bambine ma che sono tutto tranne che bambine.