Separata da un mese, 42enne si uccide con la pistola dell'ex

Martedì 20 Novembre 2018 di Vittorino Bernardi
Separata da un mese, 42enne si uccide con la pistola dell'ex
7

MARANO VICENTINO - Tragedia familiare questa mattina in un appartamento del paese: una donna di 42 anni si è uccisa con un colpo di pistola regolarmente detenuta dall’ex coniuge, di un anno più anziano. La coppia, di origini pugliesi, era separata soltanto da un mese.

Da quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia di Thiene, questa mattina la donna, mentre i due figli erano a scuola, si è recata nell’appartamento dell’ex coniuge per parlare, ma sarebbe iniziato un litigo e lei, dal racconto di lui ai militari del capitano Davide Rossetti, si è precipitata nella camera da letto dove sapeva essere custodita la pistola, l'ha impugnata e si è sparata un colpo in testa. Inutile è stato il tentativo dell’uomo di disarmare la donna, l'ex marito, sconvolto dalla scena, ha chiamato il 112 e il 115. I sanitari del Suem hanno potuto soltanto certificare il decesso della donna e soccorrere l’uomo, in seguito interrogato dai carabinieri. Dai primi riscontri dell'Arma si tratta di suicidio.








Sono attivi alcuni numeri verdi a cui chiunque può rivolgersi per avere supporto e aiuto psicologico:
Telefono Amico 199.284.284
Telefono Azzurro 1.96.96
Progetto InOltre 800.334.343
De Leo Fund 800.168.768

Ultimo aggiornamento: 21 Novembre, 10:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA