Firenze, i disegni di Leonardo illuminano il borgo di Vinci: fino al 21 settembre le proiezioni

Martedì 15 Giugno 2021
Firenze, i disegni di Leonardo illuminano il borgo di Vinci: fino al 21 settembre le proiezioni

In provincia di Firenze, i disegni di Leonardo illuminano la notte nel Borgo di Vinci. I disegni di Leonardo illuminano la notte del borgo di Vinci (Fi). Fino al 21 settembre, infatti, sulle facciate della torre della Rocca dei Conti Guidi saranno proiettate due delle più celebri creazioni del Genio del Rinascimento: l'Autoritratto e l'Uomo Vitruviano. Grazie alla tecnologia delle cosiddette «goboproiezioni», che utilizza la luce per creare segnali, immagini, decorazioni e scenografie, di grande effetto visivo ed emotivo e a impatto zero sui monumenti, gli «arazzi» luminosi proiettati sul monumento più rappresentativo della città, che domina le colline ai piedi del Montalbano, saranno visibili a chilometri di distanza.

VITTORIO VENETO Immagini frutto di un sorvolo areo su una Vittorio Veneto di

«Si tratta di una originale forma di valorizzazione artistica e culturale del borgo di Vinci e del suo territorio - spiega la vicesindaca di Vinci con delega alla Cultura, Sara Iallorenzi - Per tutta l'estate, di sera, le facciate della torre si trasformeranno in insoliti schermi di proiezione, per creare uno spettacolo basato sull'utilizzo emozionale di fasci di luce e di immagini particolarmente significative. Un modo per rendere ancora più attrattivo il nostro borgo e animare lo spazio notturno evocando la presenza del Genio e del Museo a lui dedicato».

Intreccio fra musica, arte e cultura

Tutti pazzi per Leonardo: nel romanzo della Frale il suo ultimo mistero La realizzazione delle goboproiezioni è stata possibile grazie anche alla sponsorizzazione concessa da Toscana Energia. Ma le novità non finiscono qui: da pochi giorni, infatti, la terrazza in cima alla torre del castello è nuovamente visitabile, dopo la chiusura dovuta alla pandemia da Covid-19. I turisti potranno dunque tornare a godere dello splendido panorama che secoli or sono ispirò anche Leonardo. «Il panorama che si vede dalla terrazza della torre è straordinario - aggiunge la vicesindaca - È la testimonianza delle bellezze paesaggistiche e naturali che fanno parte del nostro patrimonio culturale e territoriale. Questa riapertura è un forte segnale: con tanta pazienza e forza di volontà un ulteriore passo in avanti è stato fatto».

Ultimo aggiornamento: 15:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA