Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, Mkhitaryan in scadenza: ultimi 6 mesi con Mourinho, poi l’addio

Domenica 26 Dicembre 2021 di Gianluca Lengua
Roma, Mkhitaryan in scadenza: ultimi 6 mesi con Mourinho, poi l addio

A gennaio non sarà solo mercato in entrata, Tiago Pinto darà uno sguardo anche a quello in uscita per avere più margine di manovra e budget. Oltre agli esuberi Fazio, Santon, Diawara e Villar, il dg dovrà gestire anche il futuro di Henrikh Mkhitaryan che ha il contratto in scadenza nel giugno 2022 e sarà libero di accordarsi con qualsiasi club a partire dal prossimo mese. Nello scacchiere di Mourinho, l’armeno è risultato essere un calciatore determinante: in totale ha disputato 17 partite da titolare in Serie A su 19, ha segnato due gol e realizzato quattro assist.

 

Al di là delle presenze, il bottino è ridotto rispetto a quello dello scorso anno in cui a questo punto del campionato aveva già segnato sette reti. A mancare allo Special One, dunque, sono stati i suoi gol e alcune delle sue ottime prestazioni: quest’anno, infatti, solo raramente ha fatto la differenza, mentre nella prima parte della scorsa stagione ha tolto le castagne dal fuoco a Fonseca in più di un’occasione. Al momento Pinto non ha preso contatti con il suo agente Mino Raiola per il rinnovo di contratto e tutto lascia pensare che la Roma non pensi a lui per il futuro. Nella Capitale dal 2019, ha totalizzato 73 presenze e segnato 24 gol, in Liga sono pronti ad accoglierlo mentre lo Spartak Mosca, a cui era stato accostato recentemente, ha negato i contatti. 

Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre, 11:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA