Balotelli calcia il pallone in curva contro i cori razzisti, Verona-Brescia sospesa 4’

Domenica 3 Novembre 2019
Balotelli calcia il pallone in curva contro i cori razzisti, Verona-Brescia sospesa 4’
2

Vince il Verona contro il Brescia, ma perde il Bentegodi, che rovina la vittoria dei gialloblù - per un gruppo di fanatici - con presunti buu razzisti partiti dalla curva all'indirizzo di Mario Balotelli. E proprio la reazione veemente di Supermario, che al 9' della ripresa, evidentemente stufo degli ululati, prende il pallone lo scaglia verso la tribuna e minaccia di lasciare il campo, è l'immagine che rimarrà di questa partita. Come dire che anche l'interruzione del match di ieri tra Roma e Napoli, decisa da Rocchi per cori di discriminazione territoriale, non è servito abbastanza. 

Cori contro i napoletani dei romanisti, Roma-Napoli sospesa per un minuto

Balotelli, ammonito dall'arbitro Mariani per il gesto antisportivo, ha poi minacciato di abbandonare il terreno di gioco ma è stato fermato da compagni di squadra e avversari, che sono riusciti a calmarlo e a desistere. L'arbitro Mariani, che ha parlato con Balotelli, ha chiesto che lo speaker facesse l'annuncio di possibile sospensione del match. Il match è stato sospeso per circa quattro minuti. Poi nel finale Balotelli ha anche trovato il gol, siglando la rete del 2-1.

Juric: «Lo sfogo di Balotelli? Io non ho sentito nessun coro razzista. Solo tanti fischi e sfottò»

Balotelli era stato offeso da una parte della tifoseria scaligera, divisa da una forte rivalità con quella bresciana e con frange estreme non nuove a episodi di razzismo e discriminazione territoriale. La reazione di Balotelli agli insulti e a gli ululati è stata decisa: durante un'azione di gioco ha preso il pallone in mano e lo ha calciato con forza verso il settore da cui erano arrivati gli insulti e ha minacciato di lasciare il campo, come fece Zoro in un Messina-Inter del 2005. E anche questa volta, come allora con Adriano a calmare l'avversario, sono stati i compagni del Brescia ma anche i giocatori del Verona a far desistere Balotelli dal proposito di andarsene. Poi c'è stato l'annuncio dello speaker del Bentegodi, e successivamente la partita è ripresa con la squadra di casa in vantaggio per 1-0.
 


Balotelli, Setti difende Verona: «Noi contro il razzismo, non si generalizzi»

«Siamo con Mario. Siamo contro tutte le forme di razzismo. Razzisti ignoranti». È il messaggio postato su twitter da Mino Raiola, agente di Mario Balotelli, dopo l'episodio avvenuto oggi durante il match del Bentegodi tra Verona e Brescia. L'attaccante delle "rondinelle" ha scagliato il pallone in curva dopo avere sentito cori razzisti contro di lui.


 

Ultimo aggiornamento: 22:16


© RIPRODUZIONE RISERVATA