Milan, niente Stadium per Ibra e Rebic prova a fare Zlatan

Venerdì 12 Giugno 2020 di Salvatore Riggio

Il calcio ai tempi del Coronavirus. Il pallone torna a rotolare sul campo e lo fa per la semifinale di Coppa Italia di stasera tra Juventus e Milan. Vista la squalifica (e anche l’infortunio) di Ibrahimovic è saltata la sfida nella sfida con Cristiano Ronaldo. Inoltre, con il protocollo chi non gioca, non parte con la squadra. Quindi, l’attaccante svedese (così come gli altri due squalificati, Theo Hernandez e Castillejo, e l’infortunato Musacchio) non sarà comunque allo Stadium. Per il resto, Stefano Pioli pensa a come battere la Juventus e a qualificarsi in finale. Non sarà facile, ma il tecnico rossonero punta tutto sulla voglia di riscatto di Bonaventura e Paquetà. Il primo sta per dire addio (è in scadenza e non rinnoverà); il secondo potrebbe essere sul mercato, ma non sarà ceduto per meno di 35 milioni di euro. Inoltre, senza Ibrahimovic, il Milan è tutto sulle spalle di Rebic, falso nueve. Chissà se con il calcio che riparte, anche il Milan saprà finalmente dire la sua. La conquista della finale sarebbe un risultato molto importante. Soprattutto perché vincere la Coppa Italia, manderebbe i rossoneri direttamente in Europa League. Una scorciatoia che non lascia indifferenza l’amministratore delegato, Ivan Gazidis.
 

Ultimo aggiornamento: 15:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA