Fantacalcio, consigli e probabili formazioni della 37a giornata: certezze della Juve e una scheggia impazzita nel Sassuolo

Venerdì 14 Maggio 2021 di Francesco Guerrieri
Fantacalcio, consigli e probabili formazioni della 37a giornata: certezze della Juve e una scheggia impazzita nel Sassuolo

Ultimi 180’ di campionato, ultimi 180’ di fantacalcio. Idee, scommesse, certezze e pazzie dell’ultima ora. La 37a giornata partirà sabato alle 15 con il primo anticipo tra Genoa e Atalanta e si chiuderà con il Monday Night tra Verona e Bologna. Chi schierare? Occhio al turnover e alle rotazioni degli allenatori: ecco i nostri consigli, partita per partita.

Fonseca: "Lascio con orgoglio, non provo sentimenti di ingiustizia"

GENOA-ATALANTA (Sabato ore 15)
La difesa rossoblù traballa, Zappacosta può dire la sua contro Gosens e Pandev cerca gli ultimi bonus della carriera. No a Behrami e Strootman. Nell’Atalanta fiducia all’ex Romero che può colpire, ok anche Hateboer e la coppia Pessina-Malinovskyi. De Roon e Freuler solo per un buon voto.
Genoa (3-5-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Masiello; Ghiglione, Strootman, Behrami, Zajc, Zappacosta; Pandev, Destro.
Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Djimsiti, Romero, Palomino; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Pessina, Malinovskyi; Zapata.

Genoa, Gerard Lopez vuole la proprietà e fa un'offerta: Preziosi disposto a cedere?

SPEZIA-TORINO (Sabato ore 15)
Pobega viene da una doppietta e va rimesso, ok anche Piccoli e Verde; può faticare di più Giyasi. In difesa l’unico che ispira fiducia è Bastoni. Nel Torino si può riproporre Vojvoda così come Izzo, cuore granata. Rincon garra e poco altro, Mandragora e Sanabria sono le ancore di salvezza.
Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer, Ismajli, Erlic, Bastoni; Pobega, Ricci, Maggiore; Verde, Piccoli, Gyasi.
Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Vojvoda, Rincon, Mandragora, Verdi, Ansaldi; Sanabria, Belotti.

JUVENTUS-INTER (Sabato ore 18)
Solo certezze nei bianconeri: ok de Ligt e Danilo, semaforo verde anche per Cuadrado e Chiesa. Più prudenza con Bentancur, Rabiot e Alex Sandro. Inter vola sulle ali dell’entusiasmo dello scudetto: sì al blocco Inter anche allo Stadium, senza paura.
Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Dybala, Ronaldo.
Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lukaku, Lautaro.

Inter, Conte torna allo Stadium tra voglia di rivalsa e pensieri per il futuro

ROMA-LAZIO (Sabato ore 20.45)
Pellegrini è l’unico romano in campo tra i titolari, Mancini può far bene e meglio di Ibanez e Kumbulla. Karsdorp lo preferiamo a Bruno Peres. Acerbi si mette anche in una partita così, Radu è a rischio giallo così come Leiva. Meglio Lazzari di Lulic che però sa come si fa gol nel derby. Correa è in una forma pazzesca, impossibile lasciarlo fuori.
Roma (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Karsdorp, Cristante, Villar, Bruno Peres; Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko.
Lazio (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

FIORENTINA-NAPOLI (Domenica ore 12.30)
I difensori viola potete metterli sono se siete corti, a centrocampo peschiamo l’esperienza di Bonaventura e ci sentiamo di sconsigliare Pulgar e Ribery. Lì davanti nel Napoli vanno schierati tutti quelli che avete, Meret può prendere uno o due gol e Di Lorenzo ci ispira più di Hysaj.
Fiorentina (3-5-2): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Venuti, Bonaventura, Pulgar, Castrovilli, Biraghi; Ribery, Vlahovic.
Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrahmani, Hysaj; Fabiàn Ruiz, Demme; Lozano, Zielinski, Insigne; Osimhen.

Serie A, poche emozioni tra Cagliari e Fiorentina: 0-0 e un punto verso la salvezza

BENEVENTO-CROTONE (Domenica ore 15)
Per la squadra di Inzaghi è la partita della vita: la salvezza passa dai gol di Lapadula e il muro Glik, Insigne rischia di sentire la pressione e il centrocampo non è da fanta. Nel Crotone già in B continuiamo a consigliare Simy e stavolta si possono riproporre anche Messias e Ounas.
Benevento (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Glik, Tuia, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Ionita; Insigne, Caprari; Lapadula.
Crotone (3-4-1-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Magallan; Pereira, Cigarini, Benali, Molina; Messias; Ounas, Simy.

UDINESE-SAMPDORIA (Domenica ore 15)
Musso può esaltarsi e chiudere la gara con un clean sheet, Walace e Makengo propongono solo quantità, Samir è la nostra scommessa. Nella Samp si può mettere Tonelli che farà a spallate con l’ex Okaka, Keita è in un buon momento e a centrocampo meglio gli esterni dei due centrali.
Udinese (3-5-1-1): Musso; Becao, Bonifazi, Samir; Molina, De Paul, Walace, Makengo, Larsen; Pereyra; Okaka.
Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Tonelli, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Keita, Quagliarella.

Serie A, corsa per un posto in Champions League tra Atalanta, Milan e Juventus

PARMA-SASSUOLO (Domenica ore 18)
Sepe rischia di affondare così come tutta la difesa. Kurtic e Kucka gli ultimi a mollare, Brunetta come scommessa per chi ce l’ha in rosa. C’è più da prendere nel Sassuolo: Muldur può fare bene così come Locatelli, Djuricic torna titolare e si può mettere, Raspadori è una scheggia impazzita.
Parma (4-3-3): Sepe; Busi, Osorio, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Sohm, Kurtic; Kucka, Cornelius, Brunetta.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga, Raspadori.

Ottima Fiorentina per un'ora, poi i due rigori per il Sassuolo (3-1 per gli emiliani). Dragowski non voleva andare in porta

MILAN-CAGLIARI (Domenica ore 20.45)
Sì al blocco rossonero in difesa, ma in generale sono tutti schierabili: in particolare per questa giornata ci piacciono Brahim Diaz e Kessie. Godin e Nainggolan vivono il loro derby personale, Joao Pedro va messo anche a San Siro ma Duncan ci ispira meno. Pavoletti? Se non avete di meglio…
Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Tomori, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Brahim Diaz, Calhanoglu; Rebic.
Cagliari (3-4-2-1): Cragno: Ceppitelli, Godin, Carboni; Nandez, Marin, Duncan, Lykogiannis; Nainggolan, Joao Pedro; Pavoletti.

VERONA-BOLOGNA (Lunedì ore 20.45)
Dimarco vuole continuare a stupire e l’ha già dimostrato, Faraoni buona soluzione sulla fascia e Lazovic lo preferiamo anche a Zaccagni. No a Lasagna. Nel Bologna ci ispiano Soriano e Svanberg, Skov Olsen può fare bene ma occhio alla difesa che può andare in sofferenza.
Verona (3-4-2-1): Pandur; Dawidowicz, Magnani, Dimarco; Faraoni, Barak, Ilic, Lazovic; Salcedo, Zaccagni; Lasagna.
Bologna (4-2-3-1): Ravaglia; Tomiyasu, Antov, Soumaoro, Dijks; Schouten, Svanberg; Skov Olsen, Soriano, Sansone; Barrow.

Ultimo aggiornamento: 21 Maggio, 14:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA