Roma, al Trullo aggredito a calci e pugni: stava fotografando due uomini che scaricavano rifiuti in strada

Mercoledì 15 Settembre 2021
Roma, al Trullo aggredito a calci e pugni: stava fotografando due uomini che scaricavano rifiuti in strada

Ha visto due uomini scendere dalla macchina e scaricare calcinacci in strada. Li ha rimproverati, fotografando la targa dell'autovettura utilizzata per il trasporto e lo sversamento illegale. Per tutta risposta, i due lo hanno aggredito e preso a calci e pugni, strappandogli il telefono cellulare poi gettato dall'auto in corsa e andato distrutto. L'uomo, un italiano, è dovuto ricorrere alle cure del Pronto soccorso del San Camillo dove gli è stata data una prognosi di 5 giorni. Il fatto è accaduto domenica scorsa, verso le 21,30, in via del Trullo, all'altezza via Pitigliano. Sull'episodio indagano i carabinieri della stazione di Roma Trullo, che stanno visionando i filmati delle telecamere di zona per individuare passaggi precedenti o successivi dell'auto.

Roma, aggressione a sfondo razziale: arrestati 4 giovani del branco in zona La Rustica

Termini choc, turista picchiato e rapinato da 3 uomini: «Salvato dai militari»

La solidarietà

L'amministratore unico di Ama Stefano Zaghis, in una nota, ha espresso «la massima solidarietà al cittadino romano», ringraziandolo «per l'esemplare senso civico dimostrato». Zaghis ha ricordato che «gli sversamenti illegali di materiali di ogni sorta continuano purtroppo a rappresentare un quotidiano oltraggio al decoro dei nostri quartieri che, tra l'altro, impegna Ama in onerosi interventi di rimozione i cui costi ricadono inevitabilmente su tutta la collettività». In un tweet il commento della sindaca Raggi: «Solidarietà al cittadino picchiato per aver rimproverato due zozzoni che scaricavano rifiuti in strada. Non daremo tregua a questi delinquenti. Siamo al fianco di chi denuncia e lotta contro chi sporca e offende la nostra città».

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 08:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA