Queen e i 50 anni di carriera della band, Brian May in tv da Fazio per celebrare Freddie Mercury

Giovedì 30 Settembre 2021 di Mattia Marzi
Queen e i 50 anni di carriera della band, Brian May in tv da Fazio per celebrare Freddie Mercury

Prosegue il revival dei Queen dopo il successo di “Bohemian Rhapsody”, il film del 2018 da Bryan Singer che ha fatto rivivere sul grande schermo le tappe principali dell’ascesa di Freddie Mercury e soci, vincitore di quattro premi Oscar (compreso quello come miglior attore a Rami Malek, che ha interpretato l’istrionico frontman della rock band). Con un anno di ritardo rispetto all’anniversario, caduto l’anno scorso, Brian May festeggia i cinquant’anni di carriera dei Queen, che dopo la scomparsa di Mercury – avvenuta nel 1991 – hanno continuato ad esibirsi, prima con Paul Rodgers e poi con Adam Lambert (torneranno in Italia nel 2022, il 10 e l’11 luglio all’UnipolArena di Bologna).

 

Queen, a Londra lo store per i 50 anni di carriera con i vinili in edizione limitata

 

Queen e i 50 anni di carriera della band

E lo fa con una nuova edizione del suo libro “Queen in 3D”, pubblicato in Italia da Gremese: il 74enne chitarrista lo presenterà domenica 3 ottobre, ospite di Fabio Fazio alla prima puntata della nuova stagione di “Che Tempo Che Fa”, su Rai3. Il volume, uscito lo scorso 20 settembre, racconta con testi e centinaia di immagini inedite la storia di una delle più grandi rock band di tutti i tempi. 
 

 

La storia

Brian May mette in fila nelle 264 pagine del libro ricordi che vanno dagli Anni ’70 ad oggi: dalle prime esibizioni sui palchi dei locali londinesi agli show nelle arene e nei palasport che hanno visto il gruppo tornare a suonare dal vivo, con il 39enne Adam Lambert, lanciato dal talent show statunitense “American Idol”, a reinterpretare i brani un tempo resi iconici da Freddie Mercury. Passando naturalmente per il grande successo di album come “A Night at the Opera”, “News of the World”, “The Game”, “Flash Gordon”, “Hot Space” e “A Kind of Magic” e di hit come la stessa “Bohemian Rhapsody”, “Somebody to Love”, “We Are the Champions”, “We Will Rock You”, “Don’t Stop Me Now”, “Another One Bites the Dust”, che hanno permesso ai Queen di vendere oltre 300 milioni di copie in tutto il mondo. 

 

 

Il ritratto di Freddie

Brian May ha omaggiato Mercury, scomparso a soli 45 anni a causa di una broncolpolmonite legata all’Aids, di cui era affetto, anche in una recente intervista concessa ai microfoni di BBC Radio: “Freddie è sempre stato una rockstar: aveva un’aura speciale intorno a sé. Era molto timido, riservato: nascondeva le sue insicurezze costruendosi un personaggio. Si è fatto da solo. Scavando nella sua personalità emergevano delle complessità che Freddie riusciva a nascondere. Era un guerriero. Celava le sue insicurezze esprimendosi in modo audace: era coraggioso e amava le sfide”, ha detto il chitarrista. In “Queen in 3D” non ci sono solo le parole, ma anche le foto: quelle che Brian May, appassionato di fotografia in 3D, ha scattato con la sua speciale stereocamera. Molte delle immagini sono inedite, come quelle realizzate sul set del film “Bohemian Rhapsody”.

 

 

 

Da Fazio

 Nel corso dell’intervista a “Che Tempo Che Fa” Brian May parlerà anche dei “Back to the Light”, l’album da debutto solista che pubblicò nel 1992, un anno dopo la scomparsa di Mercury (e del padre del musicista): il disco è tornato nei negozi quest’anno in una nuova edizione deluxe che contiene bonus track e versioni live, con un anno d’anticipo rispetto al trentesimo anniversario. La morte di Freddie e del padre di May influenzarono non poco l’album: «È stato bello riscoprire perché ho scritto certe cose. Cosa significavano per me. Come l'abbiamo registrato. Mi sono messo a nudo emotivamente. Ho scoperto che tanto di quello che dico nell'album lo provo ancora. Sento ancora quei pericoli, quelle paure, quelle speranze, quei sogni», ha raccontato il chitarrista. Lo scorso martedì, a proposito di revival, è stato inaugurato un negozio tutto dedicato ai Queen, a Londra. È stato battezzato “Queen The Greatest”: si trova a Carnaby Street e resterà aperto fino al gennaio del 2022. Dentro il negozio – su due piani – c’è di tutto: vestiti, dischi, quadri, foto, cartoline, strumenti e altri gadget dedicati ai Queen. Il negozio è nato dalla collaborazione tra Bravado, marchio di proprietà di Universal Music che si occupa del merchandising, e i Queen stessi. «Siamo felici di questa collaborazione. Sarà un’esperienza eccitante e Carnaby Street era il posto perfetto per festeggiare cinque decenni della nostra storia», hanno detto Brian May e compagni.

Ultimo aggiornamento: 20:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA