Il Principe Carlo è il "Re del riciclo": usa lo stesso cappotto da 40 anni

Venerdì 9 Ottobre 2020 di Nico Riva
Twitter @bjorkbrodern

C'è chi è schiavo dell'usa-e-getta e chi invece preferisce riutilizzare e riciclare all'infinito. In questo secondo gruppo possiamo sicuramente inserire il Principe Carlo e proclamarlo "Re del riciclo": il 71enne figlio della Regina Elisabetta II indossa infatti la stessa giacca dagli anni '80. E il motivo è tanto semplice quanto lodevole: tutelare l'ambiente. 

 

Lady Diana, la rivelazione sulla Regina Elisabetta e Filippo: «Genitori gelidi, a Carlo solo strette di mano»

 

Il tabloid inglese Hello! sottolinea l'attenzione del Principe del Galles nella promozione e sensibilizzazione ambientale. Di certo, anche il suo scarno guardaroba ne è una dimostrazione: perché avere migliaia di giacche quando si possono tenere in ottimo stato una o due, da riutilizzare anno dopo anno? Sembra sia questo il ragionamento dell'erede al trono britannico. Infatti, in tutte le foto ufficiali del Principe degli ultimi 40 anni, possiamo vedere Carlo indossare o un cappotto color cammello o una giacca di tweed marrone a doppiopetto della Anderson & Sheppard. O l'una o l'altra, dagli anni '80. 

 

 

Stando a quanto riporta il tabloid, pur di non comperare un nuovo cappotto, il Principe li ha fatti aggiustare nel corso degli anni. Questo poi non vale solamente per i soprabiti, ma anche per le scarpe, i completi e ogni altro capo d'abbigliamento. La filosofia di Carlo è questa da decenni: riparare e riciclare è meglio che comprare compulsivamente nuovi vestiti e accessori. 

 

Il suo impegno nel sostenere la moda eco-friendly si è visto anche in altre occasioni. Alla London Fashion Week di settembre 2019, il padre di William e Harry ha collaborato con i designer più ecosostenibili e offerto i materiali presenti nei giardini reali della sua residenza ad Highgrove per la fare tessuti per la collezione Primavera-Estate 2020 di Vin + Omi. Nel 2010 ha fondato la Campagna per la Lana (Campaign for Wool), un'associazione che unisce fattorie, manifatture tessili, stilisti, fashion designers e artigiani di tutto il mondo sotto un unico obiettivo: produrre capi in lana di qualità nel pieno rispetto della sostenibilità e delle tutela ambientale e animale

 

 

Da anni l'ex marito di Lady Diana crede nella moda sostenibile e in virtù della sua posizione offre un sostegno prezioso alle aziende più attente all'ambiente, e lancia appelli a tutto il settore affinché l'industria della moda sia più responsabile. Erede al trono occupato dalla madre, il Principe Carlo si è indubbiamente guadagnato la Corona come difensore dell'Ambiente

Ultimo aggiornamento: 12:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA