Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

BASKET
Il mondo dello sport si è fermato a causa della grave pandemia da

Mercoledì 13 Maggio 2020

BASKET
Il mondo dello sport si è fermato a causa della grave pandemia da Covid 19. In questo difficile contesto il direttivo della Rhodigium Basket ha iniziato subito ad incontrarsi virtualmente e si interroga costantemente, in modo da non farsi trovare impreparato, per immaginare lo scenario che si presenterà non appena sarà possibile tornare, anche se con modalità diverse, a giocare.
E' evidente la necessità di cercare di mantenere le relazioni all'interno delle numerose squadre per cui, oramai da più di un mese, gli allenatori svolgono, attraverso piattaforme dedicate, allenamenti che stanno riscuotendo un grande successo tra i ragazzi, combattendo l'apatia. Con il passare delle settimane il ritorno allo sport si è definito in tutta la sua complessità per le incertezze legate al convergere non solo delle evidenti problematiche sanitarie e delle conseguenti competenze organizzative e tecniche necessarie per gestire un nuovo modo di giocare.
La vera urgenza, come ci hanno segnalato le nostre famiglie, ma è stato anche rilevato da ricerche promosse a livello internazionale, sarà riuscire ad aiutare i ragazzi ad uscire da questo momento, superare le fragilità che si sono create recuperando serenità verso il futuro.
«È questo un momento storico che ci richiede grande responsabilità e nuove competenze trasversali - afferma la presidente della Rhodigium Basket Mariapaola Galasso - e che abbiamo pensato di potenziare attraverso un percorso formativo dedicato ai nostri allenatori e ai dirigenti che potranno confrontarsi con esperti dei diversi settori per chiarire direttamente dubbi, perplessità e iniziare a pianificare in modo nuovo il futuro sportivo».
Si inizierà venerdì alle ore 21.15 con Silvia Rizzi, psicologa dello sport con un webinar dal titolo: Ora, non domani la respons-abilita' dell'allenatore ai tempi del covid 19.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci