Sabato 13 Gennaio 2018, 00:00

Uccisa e fatta a pezzi dieci giorni di orrore

IL DELITTOTREVISO Le speranze di riabbracciare Iole Tassitani viva si spensero nella notte dell'antivigilia di Natale di dieci anni fa. La più nera che la Marca ricordi. Quella notte i carabinieri di Treviso trovarono il corpo della figlia del notaio di Castelfranco in tre sacchi neri, orribilmente mutilato. Avevano sperato fino all'ultimo di riuscire a salvarle la vita, di trovarla magari legata e imbavagliata ma ancora viva nel garage di Michele Fusaro, il falegname di Bassano su cui da una settimana si erano strette le attenzioni degli...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Uccisa e fatta a pezzi dieci giorni di orrore
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER