Al colorificio Paulin il cordoglio per la morte del collega Giorgio

Mercoledì 31 Ottobre 2018
È il momento del dolore e del ricordo quello che si vive in casa Pompolani, dove abitano Giorgio e Adelina, genitori di Sandro, il quarantanovenne vittima del maltempo a Feltre. Pompolani era dipendente del Colorificio Paulin di Seren dove era particolarmente stimato da titolari e colleghi, trascorreva la sua settimana lavorativa, da dodici anni a Feltre. Lunedì pomeriggio stava rientrando nella casa feltrina, quando la furia del vento ha abbattuto un grande albero che ha centrato in pieno la sua Lancia Musa, uccidendolo sul colpo. Sandro viveva nella sua casa di Voltabarozzo, dove ha lasciato la moglie Victoria Bertha Cervantes Sanchez e la figlioletta di 7 anni. In via Rainiero, poco lontano vivono i genitori. La famiglia faticano a trattenere le lacrime mentre ricordano il loro caro e attendono notizie da Feltre, dove Victoria si è recata per il triste rito del riconoscimento del marito. «Aveva compiuto gli anni a settembre e si era sposato 7 anni fa, il 10 settembre. Lo stesso giorno avevano battezzato la loro bambina» ricorda mamma Adelina sfogliando l'album delle nozze con grande delicatezza. Sandro donatore del sangue faceva il pendolare da tanto tempo, amava il suo lavoro, era perito agrario ma poi aveva scelto di laurearsi in chimica - racconta papà Giorgio - Pur essendo appassionato del suo lavoro, non trascurava certo la famiglia».
© RIPRODUZIONE RISERVATA