IL PROCESSO
PADOVA È iniziata ieri pomeriggio la prima udienza relativa

Venerdì 19 Novembre 2021
IL PROCESSO PADOVA È iniziata ieri pomeriggio la prima udienza relativa

IL PROCESSO
PADOVA È iniziata ieri pomeriggio la prima udienza relativa all'aggressione subita dall'avvocato Piero Longo. Imputati sono i fidanzati Luca Zanon 49 anni di professione elettricista e la commercialista di 47 anni Silvia Maran, difesi dai legali Antonio Ferdinando De Simone, Cinzia Ulmiri e Roberto Zazza. In aula è emerso come il pubblico ministero Roberto D'Angelo, titolare delle indagini, il giorno 18 di ottobre abbia impugnato davanti alla Corte d'Appello di Venezia la sentenza di assoluzione del 21 di giugno del Gup Elena Lazzarin, in favore di Rosanna Caudullo di 31 anni per non avere commesso il fatto. Gli avvocati della difesa hanno sollevato una serie di eccezioni, tra cui il capo di imputazione mal formulato, la mancanza di un movente e l'assenza di una perizia balistica da parte degli inquirenti. Il giudice del Tribunale monocratico Vittoria Giansanti, dopo essersi ritirata in camera di consiglio, ha in parte rigettato le istanze formulate dalla difesa sottolineando che su alcuni aspetti del capo di imputazione sarà fatta piena luce durante il dibattimento. La prossima udienza è stata fissata per il 21 di aprile. Il professor Longo si è costituito parte civile con i legali Anna Desiderio e Niccolò Ghedini. La sera del 30 settembre dell'anno scorso Longo, all'interno dell'androne del suo palazzo in via Tiso da Camposampiero, è stato aggredito con calci e pugni al volto, e su tutto il corpo. Inoltre, è stato afferrato con estrema forza da dietro al collo per immobilizzarlo. Il professore, nel tentativo di allontanare i suoi due aggressori, ha sparato due colpi di pistola all'interno dell'androne del palazzo dove abita. E come prevede la nuova legge ha agito per legittima difesa. Ma la pistola gli è stata strappata di mano dall'elettricista, che ha portato l'arma con sè fino all'arrivo della polizia. Una telecamera comunale della videosorveglianza ha immortalato Zanon e Maran colpire l'avvocato già sul portone d'ingresso, e Rosanna Caudullo rimanere sotto i portici senza partecipare al pestaggio.
M.A.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA