Edgardo Franzosini e Ritanna Armeni si aggiudicano il 35esimo Comisso

Domenica 2 Ottobre 2016
TREVISO - Sono Edgardo Franzosini e Ritanna Armeni i vincitori della 35. edizione del Premio Letterario "Giovanni Comisso". La vita romanzata dell'artista Rembrandt Bugatti, raccontata da Franzosini in "Questa vita tuttavia mi pesa molto", si è imposta nella sezione Narrativa a scapito di "L'amico ebreo" di Gian Piero Bona e di "Animali e no" di Umberto Pasti. La figura di Inessa Armand, amante francese di Lenin, è stata la protagonista della sezione Biografie: "Di questo amore non si deve sapere", scritto dalla giornalista Armeni, è stata prescelta dalla Grande Giuria in una votazione serrata che ha visto di fronte anche Aldo Schiavone con "Ponzio Pilato. Un enigma tra storia e memoria" e Luciano Canfora con "Tucidide".
Trasmessa integralmente via streaming, la cerimonia della finale del "Comisso" ha riservato sorprese e commozione con l'annuncio del cambio di guida al vertice dell'associazione che organizza il concorso. Dopo dieci anni di presidenza Neva Agnoletti ha ceduto l'incombenza ad Ennio Bianco, mantenendo un ruolo meno rappresentativo ma comunque operativo all'interno di un evento tradizionale che riesce a rinnovarsi ed a proporsi anche in un periodo di prolungata crisi economica
F.B.
© riproduzione riservata

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci