Cinema under 35 i talenti all'Edera

Giovedì 3 Gennaio 2019
Cinema under 35 i talenti all'Edera

IL PROGETTO
TREVISO Giovani registi in concorso. Sono ormai aperte le iscrizioni alla seconda edizione dell'Edera Film Festival, in calendario a Treviso dal 31 luglio al 3 agosto, nella storica multisala di Santa Maria del Rovere. Lo spirito della manifestazione internazionale intende premiare i filmmaker emergenti under 35, impegnati a narrare la realtà e le sue trasformazioni, con particolare attenzione alla capacità di penetrare le contraddizioni del mondo contemporaneo e sperimentare forme di linguaggio originali e innovative. Saranno dunque ammessi i lavori cinematografici realizzati a partire dal 1° gennaio 2017, i cui autori risultino nati dopo il 1° gennaio 1984. Le opere potranno essere presentate utilizzando le piattaforme indicate nel sito ufficiale del festival www.ederafilmfestiva.it oppure inviando la scheda tecnica del film e un link protetto per la visione e il download dell'opera all'indirizzo di posta elettronica info@ederafilmfestival.it, al quale è possibile rivolgersi anche per richiedere informazioni. L'iscrizione è gratuita e il termine ultimo per poter partecipare è fissato al 31 marzo 2019.
LE GIURIE
Le giurie sono formate da professionisti dell'industria cinematografica e da esponenti del mondo dell'arte, della cultura e dello spettacolo; assegneranno un premio al miglior film per ciascuna delle tre categorie in cui è articolato il festival: cortometraggi, documentari e lungometraggi. Accanto ai riconoscimenti della giuria tecnica è previsto un premio del pubblico per ciascuna sezione e il premio speciale Donne si fa Storia, promosso dall'omonimo progetto e conferito ad una delle registe dei film in concorso. La vincitrice sarà annunciata nella giornata di chiusura dell'Edera Film Festival e premiata nel corso della 76. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.
L'IDEA
Promosso dall'associazione culturale Orizzonti, in collaborazione con il Cinema Edera e con il patrocinio della Regione Veneto e del Comune di Treviso, il festival si avvale della direzione artistica della regista Gloria Aura Bortolini, di Sandro Fantoni, esercente della sala d'essai che ospiterà la kermesse e dello storico del cinema Giuseppe Borrone. «La manifestazione spiegano gli organizzatori - attiva collaborazioni e partnership con le principali realtà imprenditoriali e istituzionali del territorio, proponendosi di contribuire al processo di valorizzazione, attraverso il cinema, del ricco patrimonio artistico e culturale della città di Treviso».
Laura Simeoni

© RIPRODUZIONE RISERVATA