ARTE
MESTRE Sessanta sguardi d'artista si fanno specchio del presente. Sono dei

Sabato 21 Agosto 2021

ARTE
MESTRE Sessanta sguardi d'artista si fanno specchio del presente. Sono dei finalisti della quinta edizione del Premio Mestre di Pittura, selezionati dalla giuria presieduta dallo storico dell'arte Gianfranco Maraniello, già direttore del Mart di Rovereto. Sono stati 860 gli artisti candidati al concorso internazionale a premi organizzato dal Circolo Veneto, ideato da Cesare Campa, con il sostegno della Fondazione Musei Civici di Venezia, per valorizzare l'arte pittorica contemporanea.
LA GARA
Tra i selezionati, poco meno di metà sono veneti, il resto proviene da tutta Italia, mentre un solo finalista è straniero (cinese). Molti artisti concorrono per la prima volta, partecipano diversi già presenti nelle precedenti edizioni, che continuano a esprimere un rapporto di fiducia e continuità con il Premio Mestre Pittura. «Come gli altri anni racconta Marco Dolfin, storico e critico d'arte, segretario della Giuria e curatore della mostra dei finalisti nelle opere c'è una prevalenza del figurativo rispetto all'astratto, con una punta di iperrealismo, il segno di una cultura figurativa diventata tratto distintivo del Premio Mestre nel panorama contemporaneo». Anche quest'anno il concorso internazionale conferma di essere capace di attrarre un gran numero di partecipanti, non lontano dai 900 dell'anno scorso, quando sotto la spinta dell'emergenza Covid si è sprigionata una forza creativa travolgente, passionale per l'arte. «C'è una percentuale di giovani sotto i 30 anni spiega Christiano Costantini, curatore del sito Amici del Premio Mestre di Pittura, membro della giuria ma un analogo gruppo interessante, che ha già una propria maturità artistica. Circa la metà sono al loro esordio mestrino».
CANDIANI
Le 60 opere in concorso saranno esposte nella Mostra Collettiva dei Finalisti al Centro Culturale Candiani dal 10 settembre al 10 ottobre, tutti i giorni dalle 16 alle ore 20, escluso il lunedì. La cerimonia di premiazione dei vincitori si terrà il 1 ottobre al Teatro Toniolo. Ecco i nomi dei 60 finalisti: Donatella Chiara Bedello, Paola Bona, Roberto Bordin, Fulvio Borellini, Simone Bortolotti, Valentino Brugnotto, Simone Butturini, Vito Campanelli, Marco Camporese, Tatiana Carapostol, Francesco Casati, Giampietro Cavedon, Eugenio Cazzuoli, Franco Chiarani, Nadia Costantini, Jingge Dong, Claudio Elli, Bruno Fantelli, Tullio Fantuzzi, Pasquale Fraccalvieri, Sofia Fresia, Antonio Frison, Paola Gamba, Simone Giaiacopi, Michela Gioachin, Attilio Giordano, Ciro Giordano Orsini, Luciano Grapeggia, Giuseppe Greca, Claudio Ingrassia, Sergio Manconi, Mirko Mantovan, Rosaria Mantovani, Carlo Martini, Gabriella Massari, Patrizia Masserini, Franco Monari, Cinzia Maria Morandin, Vanna Morini, Ivone Ortolan Eric Pasino, Nicola Pellizzaro, Debora Piccinini, Marilena Ramadori, Eleonora Rinaldi, Brunella Rossi, Andrea Santi, Gilberto Sartori, Andrea Savazzi Cinzia Scarpa, Lorenzo Scatena, Laura Serafini, Massimo Severini, Antonio Spada, Marco Tidu, Giuseppe Vassallo, Imma Visconte, Tamara Zambon Andrea Zineddu, Giacomo Zornetta.
Filomena Spolaor
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA