Esplosione all'interno dell'ex bistrò: locale distrutto, strage sfiorata Foto

Lunedì 20 Gennaio 2020 di Luca Pozza
Un'immagine del bar distrutto da esplosione incendio

VICENZA - Strage sfiorata nella serata di oggi (lunedì 20 gennaio) in strada Marosticana a Vicenza (l'ex statale "248" che dal capoluogo berico conduce a Bassano), al civico 185, appena fuori dalla città, nei pressi del quartiere di Laghetto, per l’esplosione e l’incendio di un bar chiuso da tempo, il J.B. bistrò, la cui struttura è andata completamente distrutta. Nessuna persona è rimasta ferita, ma si è sfiorata la strage visto che il locale ha l'uscita principale sull'arteria, molto trafficata in qualsiasi ora del giorno e della notte. Non si esclude il gesto doloso visto che all'interno non c'è elettricità: indagini in corso, che riprenderanno nella mattinata di martedì, con la luce del giorno.
 

 

Dopo l'allarme lanciato alla centrale del 115 (tempestato di telefonate il centralino di Vicenza) sul posto sono giunte due squadre dei vigili del fuoco, arrivati con autopompa e un’autobotte e sette operatori, hanno spento le fiamme che hanno riguardato la totalità del locale. L’esplosione ha completamente divelto tutte le vetrate, proiettandone una lateralmente all’interno del cortile di una casa limitrofa. 

Durante le prime fasi dell’incendio la circolazione lungo la strada è stata deviata, per circa un'ora e mezza, dalla polizia locale, ma sul posto sono giunti anche i carabinieri. Le cause dell’esplosione e dell’incendio sono al vaglio dei tecnici dei vigili del fuoco e delle altre forze dell'ordine. Dopo la mezzanotte erano ancora in corso le operazioni di completo spegnimento di tutti i focolai. Il locale è stato posto sotto sequestro, anche per il rischio di crolli.

Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio, 08:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA