Va a pescare: dal fiume emerge cadavere decomposto di una donna

Domenica 7 Marzo 2021
Cogollo del Cengio, ponte di Sant'Agata

VICENZA - Un cadavere, in avanzato stato di decomposizione, è stato rinvenuto questa mattina,7 marzo, lungo l'argine del fiume Astico, in località Ponte Pilo, a Cogollo del Cengio. A fare la scoperta un uomo che si era recato in zona per pescare e che ha subito dato l'allarme alle forze dell'ordine: sul posto i Carabinieri della stazione di Piovene Rocchette.

Dalle prime verifiche si tratta del corpo di una donna, incastrato in un arbusto e verosimilmente trovatosi in questa particolare posizione a causa dalle abbondanti piene del fiume durante il periodo autunnale. Un primo esame da parte del medico legale ha confermato diverse lesioni collegabili con il rotolamento del corpo sulle pietre del greto del corso d'acqua. Sul posto per i rilievi anche i militari del nucleo operativo e radiomobile di Vicenza, di concerto con la Procura del capoluogo berico. Sulle cause della morte la prima ipotesi è che si tratterebbe di una morte accidentale.

Ultimo aggiornamento: 14:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA