Violazioni Covid, chiuse due officine meccaniche e multa di 23.000 euro

Sabato 23 Gennaio 2021
foto di repertorio

VERONA - Due aziende con sede a Pastrengo sono state temporaneamente chiuse dai Carabinieri per una serie di violazioni, in particolare riguardo alla mancata osservanza delle misure anticovid. I militari della stazione locale sono intervenuti assieme al Nucleo Ispettorato del Lavoro di Verona, per un'ispezione in un'officina meccanica nella zona industriale della frazione di Pol, dove operano contemporaneamente due distinte società.

Durante i controlli sono state rilevate numerose violazioni penali in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro, in particolare sulle uscite di emergenza, e la carenza dei sistemi di prevenzione incendi, oltre ad alcune violazioni dello statuto dei lavoratori, poiché all'interno del luogo di lavoro era presente un sistema di videosorveglianza non autorizzato. Al termine del sopralluogo sono state contestate violazioni penali ed amministrative per un importo complessivo di quasi 23 mila euro, e disposta la chiusura per cinque giorni, poiché i Carabinieri hanno accertato la mancanza dell'attuazione dei protocolli di gestione dell'emergenza pandemica, l'assenza dei cartelloni di segnalazione, mancanza di presidi per l'igienizzazione delle mani, e altri adempimenti per prevenire la diffusione del virus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA