Giovedì 11 Ottobre 2018, 22:06

Tagli e turni impossibili: «I medici lasciano il servizio pubblico»

PER APPROFONDIRE: esodo, mestre, ospedali, sanità
Tagli e turni impossibili: «I medici lasciano il servizio pubblico»

di Melody Fusaro

MESTRE - «La fuga dei medici dalla sanità pubblica? Inevitabile se si continua a tagliare. E sarà sempre peggio». Parola di Sergio Premuda, ex primario radiologo che, dopo aver guidato i reparti al Giustinian, all’ospedale al Mare di Venezia e agli ospedali di San Donà e di Jesolo, dal 2007 esercita come libero professionista, attualmente come radiologo e direttore sanitario del Centro di medicina di Mestre. Una strada, la sua, che a suo parere saranno in molti a seguire, come confermano anche i dati dell’esodo dagli ospedali della regione, che sta riguardando decine di medici. «Io sono fuori dal settore pubblico da 10 anni, ma la sensazione che avverto è di un sempre maggior disagio della categoria medica». Due le motivazioni, a suo parere collegate: gli organici che si riducono e la rabbia dei pazienti.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tagli e turni impossibili: «I medici lasciano il servizio pubblico»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-10-12 09:53:48
I medici si lamentano del SSN solo ed esclusivamente dopo che hanno ottenuto le specializzazioni, che hanno acquisito ottime competenze. Quindi hanno BISOGNO del SSN per formarsi. La formazione costa e quando sono ben formati se ne vanno. BRAVI!!!!! (Perchè non vanno a formarsi nelle strutture private????
2018-10-12 09:21:35
Grazie Benazzi!
2018-10-12 08:27:08
Tanto che si fa? Stiamo importando anche i medici mussulmani che faranno mettere il burqa alle infermiere ed abbassare lo sguardo quando parlano con gli uomini. Non meravigliatevi già ci siamo.
2018-10-12 07:34:02
Il problema di molti medici è che gli stanno precludendo il doppio canale di guadagno rendendo più difficile esercitare in parallelo privatamente la professione. Una cosa non mi è chiara: come mai non c'è un ricambio generazionale, perchè mi risulta che non sono calate le iscrizioni dei giovani a medicina.
2018-10-12 11:46:37
Numero chiuso+ blocco delle assunzioni= Quelli che restano devono lavorare anche x quelli che nn vengono rimpiazzati!! Altro che doppio canale di guadagno, semmai doppia fregatura!!!