Aeroporto, preso il ladro di bagagli:
inchiodato dalle telecamere

PER APPROFONDIRE: aeroporto, bagagli, ladro, marco polo
Aeroporto, preso  il ladro di bagagli:  inchiodato dalle telecamere
MESTRE - Lo avevano già sorpreso a rubare in novembre e poi ancora in dicembre. Era anche già stato arrestato, ma questo non è bastato a fermarlo. Così nel fine settimana è tornato all’attacco prendendo di mira i bagagli di alcuni turisti all’interno della sala partenze dell’aeroporto Marco Polo.







A sorprenderlo in azione, proprio mentre sottraeva la valigia ad un passeggero, sono stati gli agenti della polizia di frontiera che lo hanno subito fermato e identificato. E dalle immagini registrate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza dell’aeroporto è pure saltato fuori che aveva già rubato il bagaglio ad altre due persone.



Così i poliziotti lo hanno bloccato. Aissa Zerouak, algerino di 36 anni senza fissa dimora in Italia, è una vecchia conoscenza della polizia di frontiera proprio perché lo avevano già arrestato lo scorso novembre. Le indagini avviate dalla squadra di polizia giudiziaria della polizia di frontiera, supportate dalle immagini del sistema di video-registrazione installate dalla società di gestione aeroportuale, hanno permesso di accertare che l’algerino aveva colpito il 30 dicembre e anche il 10 marzo scorso. Sono così scattate le manette.



Durante la convalida dell’arresto, il giudice monocratico ha stabilito il rinvio dell’udienza a maggio disponendo, come misura cautelare, l’obbligo di firma giornaliero che dovrà fare alla polizia di di Milano dove l’algerino ha detto di alloggiare presso un amico. Questo in attesa del processo.

Giovedì 19 Marzo 2015, 11:08






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Aeroporto, preso il ladro di bagagli:
inchiodato dalle telecamere
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2015-03-20 11:50:20
14:55:58 da enricosecondo Beato te che abiti in Paradiso.
2015-03-19 19:08:51
Padania Paracadutatelo In Algeria
2015-03-19 16:32:58
Un film di Totò La decisione del giudice mono - cratico sembra una scenetta di un qualsiasi film di Totò, ma anche peggio. E noi paghiamo le tasse.
2015-03-19 16:12:26
2015-03-19 alle 13:20:14 da Crudo Penso che come Cicero parli \"pro domo sua\".
2015-03-19 14:55:58
Cruditè Dalle tue parti sicuramente sì!