Grandi navi: Brugnaro: «Il ministro Toninelli ha ipotizzato tre soluzioni»

PER APPROFONDIRE: brugnaro, grandi navi, toninelli, venezia
Grandi navi: Brugnaro: «Il ministro  Toninelli ha ipotizzato tre soluzioni»
VENEZIA - L'incontro sulla questione delle grandi navi a Venezia tenutosi oggi al Mit tra il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e l'assessore ai Lavori pubblici, infrastrutture e trasporti della regione Veneto, Elisa De Berti, «è stato positivo, da parte nostra abbiamo riscontrato un grande spirito di collaborazione». A dirlo è il sindaco Brugnaro che lasciando il ministero ha aggiunto «quando ci saranno decisioni di lungo termine le discuteremo, per quanto riguarda quelle di breve periodo, noi caldeggiamo la soluzione di togliere le grandi navi da San Marco e Giudecca e questo si può fare semplicemente con un po' di carotaggi del canale Vittorio Emanuele».

Il sindaco ha aggiunto che il ministro Toninelli manderà a breve una lettera al presidente della Autorità portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Pino Musolino, «in cui chiederà una serie di precisazioni tecniche - che mi ha anche elencato con molta precisione - su tre luoghi che lui vede come possibili soluzioni ossia il Lido, Malamocco e Chioggia». Sui tempi il sindaco non si sbilancia troppo, «dovrebbero essere medio-brevi, aspetteremo le ulteriori valutazioni del ministro» e alla domanda se si riuscirà a trovare una soluzione prima della stagione estiva, Brugnaro ha risposto: «questo bisogna chiederlo al ministro, io sono a totale disposizione ma non faccio Mago Merlino, sicuramente però un obiettivo condiviso da me, dal governatore Zaia e dal ministro Toninelli è che si mantenga e si preservi l'industria crocieristica».


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 19 Febbraio 2019, 16:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Grandi navi: Brugnaro: «Il ministro Toninelli ha ipotizzato tre soluzioni»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2019-02-20 12:49:43
E' il gioco delle tre carte, non cambierà nulla, le navi continueranno a passare attraverso il bacino di San Marco, questi sono gli interessi dominanti in città e anche quelli delle compagnie di navigazione, i vari comitati possono solo fare del semplice folclore non avendo nulla da contrapporre in termini di business, poi aggiungiamo che lo stato non ha soldi neanche per scavare i rii e il quadretto è completato. E' la stessa cosa che 50 anni or sono dicevano i politici riguardo il tram che doveva collegare il Lido con la terraferma e sub way da Tessera alle Zattere.
2019-02-20 09:06:11
Lido? Chioggia? Ma roviniamo anche il Lido? Marghera! Le grandi navi devono attraccare li, rigenerate parte del porto, metteteci servizi per turisti e collegamenti veloci ....basta mettere la testa nella sabbia e soluzioni che danneggiano ancora di più Venezia...Brugnaro devi fare tu proposte non accettare quelle che ti arrivano da chi non vive VE....ahahah dimenticavo anca ti te si foresto....
2019-02-20 07:52:54
Sistemare la città, altro che grandi navi
2019-02-19 23:15:34
Sicuramente una soluzione prevede di far scivolare le navi sulle scie chimiche!
2019-02-19 20:03:32
Navi volanti ? Tunnel della laguna ? ... dal fantasioso Toni ci si può aspettare di tutto