Colpita da raro virus in vacanza, Carlotta si arrende: morta a 9 anni

Carlotta Trevisan

di Roberta Pasqualetto

FIESSO D'ARTICO - La piccola Carlotta ha smesso di soffrire: ieri, sabato 30, poco dopo le 7 del mattino la bambina di 9 anni ha cessato di vivere, dopo una lunga e dolorosa malattia che ha destato grande emozione a Fiesso e in tutta la Riviera.

Carlotta Trevisan era ricoverata a Padova da quattro mesi dopo aver contratto la Seu, sindrome emolitico-uremica, un virus rarissimo che in pochi giorni aveva creato dei danni irreversibili gravissimi alla bambina colpendo intestino, reni, pancreas e causando gravissime lesioni cerebrali, oltre a paralizzarla completamente.



I SINTOMI
I primi sintomi della malattia si erano manifestati lunedì 31 luglio con una dissenteria ematica: la bambina aveva appena trascorso una settimana a Laggio di Cadore con il campo scuola parrocchiale. La sera di quel lunedì, papà Umberto portò la bambina in pronto soccorso a Dolo dove le venne diagnosticata una gastroenterite. Il giorno successivo Carlotta peggiorò, e i genitori la riportarono in pronto soccorso a Dolo dove fu ricoverata e subito dopo trasferita all'ospedale di Padova perché la situazione era pesantemente degenerata: la piccola non era più lucida ed era in uno stato di delirio. Con la risonanza magnetica, la diagnosi di Seu e danni cerebrali...


 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 31 Dicembre 2017, 11:26






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Colpita da raro virus in vacanza, Carlotta si arrende: morta a 9 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2018-01-02 09:03:10
Notizie che non vorrei mai leggere. Un sincero e partecipato conforto alla famiglia.
2018-01-01 11:59:18
ciao stellina
2017-12-31 18:39:24
Ciao Piccola
2017-12-31 17:39:35
solo tristezza! R.I.P.
2017-12-31 13:29:30
"arrendersi" è il verbo preferito da chi fa i titoli. Morire tocca, sia per chi si arrende che per chi non si arrende. In questo caso la bambina non ha avuto neppure il tempo di rendersi conto. Quindi come ha fatto ad arrendersi?