Anche Bibione inverte la tendenza: boom di chiamate dopo la paura

Martedì 26 Maggio 2020

SAN MICHELE - Cambio di tendenza: a Bibione aumentano le prenotazioni e spariscono (o quasi) le cancellazioni. È un passaggio importante quello che nell'ultima settimana è stato registrato dalle associazioni di categoria e dagli operatori turistici di Bibione. Lo sconforto degli ultimi mesi per le continue cancellazioni sta lasciando ora spazio alla speranza. Perché, se è vero che la stagione non sarà più in linea con il trend dei 6 milioni di presenze, si inizia a respirare voglia di mare. «Sono aumentate nell'ultima settimana le richieste di informazioni da parte dei turisti che vogliono venire in vacanza - spiega Giuliana Basso, presidente del Consorzio di promozione turistica Bibione live - i nostri ospiti ci stanno telefonando e inviando mail di informazioni per capire se possono venire in vacanza e quindi chiedere quali sono le disponibilità. Insomma stanno arrivando le prenotazioni e diminuiscono gli storni che sono decisamente calati. C'è ancora un po' di incertezza perché alcuni paesi esteri non hanno ancora aperto i propri confini anche se le comunicazioni di allarme si stanno ridimensionando, anche dalla Germania. Certamente gli utenti sono più attenti. Dal 29 maggio saremo operativi con la spiaggia e quindi potremo inaugurare la stagione. Già con questo weekend aprono diverse strutture e poi dal 15 di giugno la città sarà completamente operativa».

Notizie confortanti arrivano anche dagli albergatori. «Il mercato si sta muovendo - spiega Orlando Marson, direttore dell'Associazione degli albergatori - c'è incertezza perché si attende la riapertura dei confini regionali e quindi di quelli statali. Con il prossimo fine settimana aprono i primi hotel, poi con la metà di giugno gli altri. Le prenotazioni stanno iniziando ad arrivare e questa è già una buona notizia». «C'è una inversione di tendenza - ammette Vanni Basso, patron del Gruppo Europa colosso del Nordest nel ricettivo - dalla metà della scorsa settimana la situazione è iniziata a cambiare. Le prenotazioni stanno iniziando ad arrivare e superano le cancellazioni. Speriamo che il 3 giugno ci sia la svolta anche con il mercato estero. Al momento abbiamo il 75 per cento di prenotazioni italiane e il resto arriva da un po' tutta Europa. C'è una tendenza tra i vacanzieri che quest'anno puntano di più sulla villetta isolata o sul villaggio». A confermalo Maria Santorso, presidente dell'Abit l'associazione che rappresenta le agenzie immobiliari: «Stiamo ricevendo diverse prenotazioni per gli appartamenti. A quanto pare i turisti stanno cercando posti in cui vivere da soli, senza contatti con gli altri. In pratica dopo la sanificazione rimangono solo loro per tutta la durata della vacanza. Al momento abbiamo prenotazioni di quasi tutti italiani, anche se negli ultimi giorni  i nostri ospiti tedeschi che avevano cancellato per la fine di maggio hanno ribadito che arriveranno il 3 giugno. Al momento non abbiamo invece richieste che arrivano dall'est Europa». Intanto Bibione sta investendo sulla promozione. «Stiamo partendo con la promozione tra Milano e Verona - ammette la presidente Giuliana Basso - puntiamo molto sul nord Italia senza ovviamente lasciare i nostri ospiti tedeschi. Per questo sta partendo uno spot televisivo sulle televisioni in Baviera e sulla città di Monaco».
Marco Corazza
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 27 Maggio, 08:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci