Libro bruciato sulla finestra con svastiche, minacce e isulti al sociologo Bettin

Mercoledì 27 Maggio 2020 di redazione online
Gianfranco Bettin
VENEZIA - Un libro semi bruciato con svastiche naziste, minacce e ingiurie nei confronti del sociologo veneziano, oggi presidente della municipalità di Marghera, Gianfranco Bettin. Lo rende noto lo stesso politico veneziano: «il personale delle pulizie ha trovato al pianoterra del municipio di Marghera, sul ripiano interno di una finestra lasciata parzialmente aperta, una copia bruciata del mio libro 'Cracking'. Nelle parti non bruciate conteneva simboli nazisti, minacce al sottoscritto e disgustose ingiurie ed epiteti contro la gente di Marghera».



«Non è chiaro se il libro sia stato usato come oggetto incendiato per provocare danni ulteriori - rileva Bettin - o se le fiamme facevano parte di un unico oltraggio al libro stesso e alla comunità di Marghera, che gli insulti descrivono come luogo degradato e malavitoso». Del fatto, di cui è stato informato il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, sono al corrente e svolgono indagini la polizia municipale e la polizia di Stato.

Ultimo aggiornamento: 15:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA