Ubriaco prende a pugni e morde un agente: nei guai un 23enne

Mercoledì 27 Maggio 2020 di E.B.
1
TRIESTE - Ubriaco, prende a pugni, morsi e sputi i poliziotti e uno degli agenti si rompe un mignolo per difendersi. Per questo motivo un 23enne, triestino, è stato denunciato per resistenza, lesioni e minaccia aggravata da parte della Squadra volante della Questura. L'episodio, riporta una nota, è avvenuto ieri pomeriggio in via dei Giardini quando alcuni residenti della zona hanno chiamato la sala operativa per segnalare la presenza dell'uomo che inveiva e gridava. Arrivati sul posto, gli agenti hanno individuato il 23enne che, in evidente stato di alterazione psichica, li avrebbe minacciati rifiutandosi di intraprendere qualsiasi tipo di dialogo. In attesa del 118, l'uomo, in un momento di particolare agitazione, è riuscito a sferrare un pugno ad uno degli agenti intervenuti che per difendersi si è fratturato un mignolo. Nel frattempo, anche con l'ausilio di un'altra Volante, il 23enne, che continuava a sputare, mordere e scalciare contro i poliziotti, è stato bloccato e caricato sull'ambulanza per essere trasportato all'ospedale di Cattinara. L'uomo è stato sanzionato anche per il suo stato di ubriachezza in luogo pubblico e per non aver ottemperato all'obbligo di indossare la mascherina. © RIPRODUZIONE RISERVATA