Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nubifragi e grandinate. Il Lierza torna a fare paura: allarme per il Molinetto

Martedì 17 Maggio 2022 di Laura Bon - Mauro Favaro
Il Lierza in piena al Molinetto della Croda
1

TREVISO -  Il Molinetto della Croda ieri è tornato a fare paura. Non danni, perchè il temporale è stato intenso ma breve. Le immagini però raccontano una volta di più l’estrema pericolosità del sonnacchioso torrente Lierza che nel giro di mezzora si è gonfiato a dismisura arrivando a lambire strade e piazzale. L’improvviso fortunale si è abbattuto sulle colline a nord di Refrontolo fra le 17.30 e le 18 rovesciando al suolo 50 millimetri di pioggia, tecnicamente un nubifragio in piena regola. L’acqua di scolo si è poi incanalata nella stretta valle che alimenta il torrente. E a quel punto la placida cascatella del Molinetto ha iniziato a ruggire martellando con furia il greto del torrente dove il livello ha ben presto raggiunto e superato il metro di altezza. Scenario che ha subito richiamato alla mente la tragedia del 2 agosto 2014 quando durante la Festa dei Omi perirono 4 persone. «La prima soglia di allarme è stata superata in fretta -spiega il sindaco Mauro Canal- ma non siamo arrivati alla seconda, che avrebbe comportato la chiusura precauzionale delle strade. Va detto che l’area del Molinetto è costantemente monitorata dalle telecamere per cui siamo intervenuti in tempo reale mandando gli uomini della Protezione civile sul posto. Il timore era che il livello dell’acqua potesse alzarsi ulteriormente, ma per fortuna non è accaduto».

Il maltempo ha colpito particolarmente la fascia della Pedemontana dove si è abbattuia una violenta grandinata nella zona di Montebelluna e del Montello fino a Fanzolo e  Altivole. Nel Vittoriese  il violento nubifragio ha gonfiato fiumi e canali

 

 

Ultimo aggiornamento: 16:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci