Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nel Polo Amazon 2mila alberi, via il centro commerciale: «Sarà un hub sostenibile»

Mercoledì 22 Giugno 2022 di Mauro Favaro
Un nuovo hub Amazon a Roncade

RONCADE - «Nessuno ha intenzione di realizzare interventi non sostenibili: l'hub logistico di Amazon è stato previsto al posto di un centro commerciale con annessa torre-albergo alta 26 metri». È il primo aspetto sottolineato dal sindaco Pieranna Zottarelli. Lunedì sera, 20 giugno, si è tenuta la presentazione pubblica del progetto per la costruzione del nuovo polo da quasi 60mila metri quadrati del colosso dell'e-commerce lungo la Treviso-Mare, a ridosso del casello di Meolo-Roncade sull'A4. E la presa di posizione si è rivelata una risposta al coordinamento di cittadini e associazioni contro i poli logistici previsti a Roncade e Casale che, pur senza azioni eclatanti come l'occupazione del palco durante il confronto tra candidati sindaco a Casale, è tornato a far sentire la propria voce in modo forte anche a Roncade. La linea è una: «Basta cemento». È qui che trova spazio la precisazione, ripresa anche da chi ha proposto il progetto del polo logistico di Roncade: oltre ad Amazon come utilizzatore finale, la società Faresì Srl, controllata a metà dalla 18 Investimenti di Renis Mosole e dall'immobiliare Rb della famiglia veronese Beozzo, in collaborazione con la Techbau, che segue lo sviluppo industriale. I tecnici hanno fatto il punto nel corso dell'illustrazione, passaggio obbligato lungo l'iter di valutazione ambientale strategica (Vas). «Nel 2008 l'area era già stata destinata all'arrivo di un centro commerciale su una superficie complessiva di 11 ettari ha messo in chiaro l'avvocato Giulio Vidali, legale dello studio Bm&A ora non ci sarà il via vai del centro commerciale, ma impiegati e operai che lavoreranno in un hub di valenza sovra-regionale».


LA COMPENSAZIONE
Oltre alla realizzazione dello stabile, per un'altezza massima di quasi 25 metri, il progetto mette in conto in particolare la costruzione di una nuova rotatoria sulla Treviso-Mare, la messa in sicurezza dell'incrocio con via Ca' Pesaro, il completamento della pista ciclabile e un nuovo sovrappasso sulla stessa Treviso-Mare. «Più la ricomposizione di 30mila metri quadrati di verde al di fuori dell'ambito», ha evidenziato più volte il professor Giovanni Campeol. Una compensazione che, stando a quando annunciato dalla società, porterà a piantare oltre 2mila alberi. E ancora più arbusti. A conti fatti, la perequazione nei confronti del Comune vale qualcosa come 5 milioni di euro.


LO STUDIO
Restando in tema di ambiente, i progettisti hanno effettuato pure uno studio cromatico: il complesso sarà colorato, in modo da richiamare il paesaggio agricolo, anche con l'inserimento di pareti verdi. I numeri dei lavoratori sono noti. Amazon promette di assumere fino a 2.700 persone a Roncade: dalle 1.710 nel periodo estivo alle 2.700 nel periodo invernale. Comprese 900 a tempo indeterminato. Queste ultime con uno stipendio più alto di 100 euro rispetto a quanto previsto dal contratto nazionale: 1.550 euro come paga lorda iniziale. Come verrà gestito il traffico? Sfasando i cambi di turno rispetto alle ore di punta sulla Treviso-Mare (tra le 7.20 e le 9.30 e tra le 17.30 e le 19.30). «Ma l'80% dei movimenti sarà rappresentato da traffico pesante che arriverà e partirà imboccando subito l'autostrada chiarisce il sindaco si parla di un hub, non di un centro per lo smistamento del materiale attraverso corrieri». Ora c'è tempo fino al 10 luglio per presentare osservazioni. 

Ultimo aggiornamento: 10:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci