Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Mezzo etto di cocaina, arrestato sessantenne gestore di una pizzeria di Polesella e locale chiuso per 10 giorni dal Questore

Mercoledì 25 Maggio 2022
L'apposizione del provvedimento di chiusura disposto dal Questore sulla porta della pizzeria

POLESELLA - Gestore arrestato per spaccio di cocaina e pizzeria chiusa per 10 giorni su disposizione del questore di Rovigo Giovanni Battista Scali. Si tratta del terzo locale nel giro di due mesi a finire nel mirino della Squadra mobile rodigina, in questo caso, dopo quello in centro a Rovigo e quello a Mazzorno Sinistro ad Adria, è la volta di una pizzeria di Polesella, affacciata sul Po.

Dopo segnalazioni ed indizi su una presunta attività di spaccio che avrebbe avuto la pizzeria come proprio fulcro, la Mobile di Rovigo ha organizzato una serie di osservazione e controllo per raccogliere ulteriori elementi, identificando nel gestore del locale, un sessantenne rodigino, il responsabile dello spaccio di cocaina. Il blitz è poi scattato lo scorso 19 maggio, culminato con l'arresto del sessantenne e con il sequestro di oltre mezzo etto di cocaina trovata in suo possesso. Il pm di turno, il sostituto procuratore Ermindo Mammucci, ne ha disposto la custodia ai domiciliari in attesa delle direttissima.

Nell'udienza, il giudice ha convalidato l'arresto ma ha subito rimesso in libertà il gestore della pizzeria per il quale ha deciso la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per tre giorni a settimana. Il Questore di Rovigo, «considerata la gravità dei fatti riscontrati e il pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica, allo scopo di stroncare ogni rischio di recidiva», analogamente a quanto fatto per gli altri due locali, ha disposto la chiusura della pizzeria per 10 giorni ai sensi dell’articolo 100 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza,. Il provvedimento predisposto dalla Divisione Pasi della Questura è stato notificato lunedì ed è effettivo dalla mezzanotte di martedì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci