Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Elena, dal bronzo europeo di karate all'esame di maturità in poche ore

Venerdì 1 Luglio 2022 di Marco Scarazzatti
Elena Roversi, prima da sinistra, sul podio degli Europei under 21 di karate a Praga

ROVIGO - Poche ore di tempo per prepararsi alla prova scritta dell’esame di maturità, dopo avere conquistato il bronzo europeo. È la storia della campionessa italiana di karate, Elena Roversi, 19 anni, impegnata nell’esame di maturità al liceo scientifico “Paleocapa” di Rovigo, indirizzo sportivo.

La giovane promessa del karate, divenuto sport olimpico, dal 12 al 19 giugno è stata protagonista, prima a Lignano Sabbiadoro (Ud) del raduno della nazionale, poi a Praga (Repubblica Ceca) dei Campionati d’Europa under 21. Tornata a Rovigo la notte di martedì 21 giugno, mercoledì era sui banchi di scuola per affrontare la prima prova scritta. L’8 luglio avrà l’orale.

Promessa del karate

«Elena ha avuto solamente un paio di giorni per prepararsi al meglio all’esame, ma la sua prova scritta è andata bene - dice soddisfatto il padre Mario Roversi -Ora avrà più tempo per l’orale». La Roversi pratica karate da quando aveva 4 anni. Fa parte nella nazionale giovanile della Fijlkam. È stata convocata, dopo varie selezioni, per rappresentare l’Italia al Campionato europeo giovanile di karate, nella categoria Under 21, specialità Kata. Ha iniziato il raduno il12 giugno, con i tecnici della nazionale e i ragazzi della nazionale giovanile. Quindi, a bordo di un pullman, sono partiti per Praga, mercoledì 15 giugno. «Le eliminatorie della categoria si sono disputate venerdì 17 giugno, mentre le finali si sono svolte dornenica 19 giugno - racconta Elena - Sono poi rientrata in Italia, dopo diverse ora di pullman, la notte del 21 giugno e la mattina del 22 ho iniziato gli scritti della maturità».

La gara

Nella prima sfida aveva le tre atlete più forti: una turca, una spagnola e una greca. Ha passato il turno con il secondo punteggio più alto, grazie al kata Papuren. Nel secondo turno ha battuto la turca campionessa europea in carica, con il punteggio di 25,40, grazie al kata Hoan Dai. Per pochi decimi si è vista sfumare la finale per l’oro. Perciò domenica 19 giugno ha disputato la finale per il bronzo, conquistando il terzo gradino del podio. Elena Roversi si allena con il padre Mario, maestro federale della scuola di karate Sen Shin Kai, con sedi in Commenda e a Mardimago. È seguita anche dal tecnico federale Francesco Maffolini, della scuola Master Rapid di Brescia, dove si allena con cadenza settimanale, da Daniela Berrettoni, tecnico della nazionale Under 21 e Cinzia Colajacomo, tecnico della nazionale Senior, quando si allena a Roma. Si allena per la preparazione fisica, alla palestra Pesistica Rodigina, per la preparazione atletica con il preparatore Marco Gregnanin. È seguita dal nutrizionista Paolo Pregnolato e dal mental coach della nazionale italiana, Stefano Albano. 

Ultimo aggiornamento: 10:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci