Cresce ancora il conto dei morti per Covid, due decessi nelle ultime ore mentre altri quattro soggetti sono risultati positivi

Venerdì 18 Settembre 2020
EMERGENZA COVID Personale medico e infermieristico sempre in prima linea
ROVIGO - Altri quattro contagi per la Covid a fronte di due guarigioni. Ma purtroppo il bollettino giornaliero dell'Ulss polesana deve registrare anche due decessi. Le quattro positività portano a un totale di 638 polesani contagiati dalla primavera scorsa.. Sono due operatori della Casa di Cura di Porto Viro emersi durante lo screening, una donna del 1961, residente in Basso Polesine con sintomatologia compatibile e, sottoposta a tampone, e una donna del 1953, residente in Medio Polesine con sintomi compatibili anch'essa sottoposta a tampone. Tutti sono in isolamento domiciliare.
DECESSI Ormai 44 i deceduti da inizio epidemia. Sono morti un novantenne residente in Basso Polesine, che era stato ricoverato a Porto Viro dallo scorso giugno a causa di una serie di patologie pregresse. Era ricoverato in Area Medica Covid in gravi condizioni. Il secondo paziente deceduto è un 87enne del Basso Polesine che era stato ricoverato in Casa di Cura di Porto Viro ad agosto e trasferito in Area Medica a Trecenta dopo il riscontro di positività.
RICOVERI Attualmente risultano 17 pazienti ricoverati per Covid-19: 16 pazienti in Area Medica Covid a Trecenta e uno in Terapia Intensiva Covid. Nelle Case di riposo risultano positive una operatrice della Comunità Alloggio di Taglio di Po e una operatrice, non sanitaria, del Centro Servizi Anziani "Villa Resemini" di Stienta.
TAMPONI I tamponi eseguiti da inizio epidemia, in Polesine, sono 88.356. Le persone sottoposte a tampone sono 33.909. Per il personale legato alla tornata elettorale del 20 e 21 settembre abbiamo eseguito 360 tamponi rapidi che sono risultati tutti negativi.
Sono 108 le persone attualmente positive in provincia e 407 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA