Giovedì 7 Marzo 2019, 09:15

I veneti e il reddito di cittadinanza: «Un aiuto, in estate ho già un lavoro»

PER APPROFONDIRE: nordest, reddito di cittadinanza, veneto
I veneti e il reddito di cittadinanza  ​«Un aiuto, in estate ho già lavoro»
È stato tra i primi a farsi avanti, a Mestre, per richiedere il reddito di cittadinanza, spiegando che non avrà bisogno di un navigator. Ha 54 anni, vive a Marghera, è disoccupato ma ha già un lavoro che lo aspetta, a partire dall'estate. In questi 3 o 4 mesi di attesa, però, ha bisogno di un aiuto perché i soldi che aveva risparmiato in questi anni stanno finendo.

IL CASO DI ROVIGO In coda l'imprenditore che ha dovuto chiudere per fallimento
IL CASO A PADOVA Chiede il reddito di cittadinanza per ​l'ex moglie per non darle più l'assegno di mantenimento

Quando gli si domanda se prima di oggi avesse mai provato a chiedere il Rei, risponde con lo sguardo interrogativo: «Che cos'è?» chiede, a conferma di quanto il nuovo sussidio abbia goduto di una più potente campagna promozionale.

Reddito, un quarto dei beneficiari avrà meno di 1000 euro l'anno
Reddito, a Ostia spunta il boss Spada nelle liste del Caf per il sussidio

«Sono nato in Serbia ma sono venuto in Italia molti anni fa - spiega - Ho lavorato per 9 anni 
come operaio all'aeroporto Marco Polo. Ero assunto da una ditta esterna che però è fallita qualche anno fa.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
I veneti e il reddito di cittadinanza: «Un aiuto, in estate ho già un lavoro»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 38 commenti presenti
2019-03-09 13:57:04
hanno diritto cittadini italiani o europei da almeno 10 anni...
2019-03-08 08:38:02
Perchè non vi leggete lo schema che spiega benissimo chi ha diritto al RDC? Fate meno brutte figure
2019-03-07 20:15:22
Il problema e' dove andranno a trovare il lavoro da proporre.Ci sono solo lavori che gli italiani non accetteranno mai (poca voia de lavorar).Quindi ilRDC lo percepira' solo qualche straniero.
2019-03-07 19:35:08
Sig lucioc 2019-03-07 14:03:56, c’è una sostanziale differenza tra la gestione temporanea dell’ambiente (peraltro gestita molto e molto male) di un territorio da parte di un ente a cui è stata affidata la competenza per una determinata area, e l’attribuirsene addirittura il nome. È come se lei affidasse a un idraulico l’aggiustamento dei suoi rubinetti di casa e questi pretendesse di intestarsi a suo nome la parte della sua abitazione su cui egli opera temporalmente per alcune ore!
2019-03-07 19:26:47
Sig lucioc 2019-03-07 14:03:56, c’è una sostanziale differenza tra la gestione dell’ambiente (peraltro molto e molto male) di un territorio da parte ente a cui è stata affidata la competenza per una determinata area, e l’attribuirsene addirittura il nome. È come se lei affidasse a un idraulico l’aggiustamento dei suoi rubinetti di casa e questi pretendesse di intestarsi a suo nome la parte della sua abitazione su cui opera! Sig lucioc 2019-03-07 14:03:56, c’è una sostanziale differenza tra la gestione dell’ambiente (peraltro molto e molto male) di un territorio da parte ente a cui è stata affidata la competenza per una determinata area, e l’attribuirsene addirittura il nome. È come se lei affidasse a un idraulico l’aggiustamento dei suoi rubinetti di casa e questi pretendesse di intestarsi a suo nome la parte della sua abitazione su cui opera!