Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Spese pazze, quattro denunciati
al consorzio Cellina-Meduna

Giovedì 30 Giugno 2016
Spese pazze, quattro denunciati al consorzio Cellina-Meduna
16

PORDENONE - Quattro persone, tra cui un amministratore, alcuni dirigenti e una dipendente sono state denunciate per peculato in concorso dalla Guardia di Finanza di Pordenone nell'ambito di un'inchiesta che ha riguardato i rimborsi spese al Consorzio di Bonifica Cellina-Meduna di Pordenone. In totale, per due degli indagati la cifra incassata senza averne titolo, nel corso dei sei anni presi in esame, sarebbe di alcune decine di migliaia di euro.

Per i due dirigenti, l'accusa riguarderebbe soltanto l'utilizzo della vettura aziendale per scopi privati e non per missioni istituzionali: nel mirino anche il costo dei pedaggi autostradali e del carburante. Tra le spese per cui è stato garantito un rimborso dall'ente all'amministratore e a una delle sue più strette collaboratrici, ci sono quelle per la profumeria, per l'acquisto di bomboniere, piccoli gioielli, viaggi, borse e calzature, erboristeria e farmacia.

 

Ultimo aggiornamento: 16:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci